Boxe: Luca Giacon speranza del pugilato italiano


Cognome ed origini venete, adottato dalla Sardegna sia come residenza che nell’affetto dei tifosi, colore scuro della pelle donatogli dalla mamma ruandese di nazionalità belga, cresciuto atleticamente in Spagna e pugilisticamente a Panama. Parliamo di uno splendido esempio di melting pot sportivo, del Black Mamba delle 16 corde, di Luca Giacon.

Campione Europeo in carica dei pesi leggeri, Giacon è, anche per questioni anagrafiche, una delle promesse del pugilato professionistico italiano.

Il ventiquatrenne nato in Andalusia ha iniziato a boxare dopo un grave incidente di moto che lo ha tolto dalle piste d’atletica (era stato anche nella selezione andalusa). Quella che doveva essere solo una distrazione momentanea si è invece trasformata nella passione della vita di Luca, e dopo un passaggio al professionismo molto precoce per gli standard italiani, anche il suo lavoro.

I primi combattimenti da pro vengono organizzati nella natia Spagna, dove Luca vince e convince chiudendo sempre prima del limite. L’allenatore Murillio lo porta a Panama: qui continua a mandare KO i suoi avversari e si guadagna l’appellativo di Black Mamba per la facilità con la quale riesce a finire gli incontri. Dopo il match più impegnativo della sua carriera contro Pinilla – terminato con un No Contest per ferita dell’avversario – Luca viene a combattere in Italia.

Guidato, sia managerialmente che tecnicamente, dai Cherchi, l’italo-spagnolo continua a vincere incontri, ed è tuttora imbattuto con un record impressionante di 21 vittorie di cui ben 19 prima del limite.

L’apice della carriera del nostro pugile è la conquista del titolo europeo contro lo spagnolo Encarnacion e l’impegnativa difesa con il polacco Krysztof Szot. Entrambi i match vengono vinti prima del gong della sesta ripresa.

Il prossimo incontro del campione europeo sarà sicuramente il più impegnativo, un match molto affascinante per il pugilato italiano. Si affronteranno infatti il 16 febbraio Giacon e Marsili. Un test molto provante per il Black Mamba contro l’ex campione mondiale IBO, pugile di esperienza ed anche lui dal record immacolato.

Un bell’incontro di qualità tra pugili italiani che ci auguriamo aiuti la nostra boxe professionistica ad iniziare una nuova fase di rilancio.

danilo.patella@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top