Volley maschile, ottava giornata per la A1: Latina-Vibo Valentia

oa-logo-correlati.png

Tre incroci testa-coda, un big match tra quarta e quinta, uno scontro a metà e uno a fondo classifica. È la sintesi dell’ottava giornata della serie A1 maschile di volley.

La capolista Macerata torna in campo dopo la sconfitta rimediata nel big match di Trento e dopo le polemiche sul caso Juantorena tirate in ballo dalla tifoseria dei Campioni del Mondo con tanto di risposta di Dragan Travica. Persa l’imbattibilità, i campioni d’Italia si sono rifatti in Champions e ora vogliono ripartire anche in campionato. Lo faranno da Verona contro una Marmi Lanza sempre più in crisi, con una sola vittoria nelle ultime quattro uscite e incapace di proporre un gioco produttivo. I marchigiani, ovviamente, devono registrare ancora le assenze di Kovar e Savani; il sestetto è quello degli ultimi tre incontri, che sembra girare bene e soprattutto ha un gran cuore.

 

Trento è invece inebriata dal successo sugli eterni rivali, si stringe forte attorno al suo italo-cubano, pienamente recuperato e schierato anche in Champions League. La rincorsa al vertice riparte da Castellana Grotte. Sabbi e compagni hanno sorpreso Vibo Valentia quindici giorni fa, ma poi sono crollati ancora e navigano in penultima piazza. Non dovrebbero esserci problemi per i ragazzi di Stoytchev che cercano tre punti importanti prima di recuperare in settimana l’incontro con Modena con l’obiettivo di rientrare a soli due virtuali punti dai battistrada.

 

Trasferta anche per la terza forza del campionato. Cuneo scende a Modena per incontrare gli emiliani ormai entrati in un tunnel di cui è difficile vedere l’uscita. La squadra non sembra adeguata: si sapeva che si doveva soffrire, ma non così. I piemontesi, invece, sono in formissima, sembrano aver trovato una nuova amalgama e anche senza il capitano non dovrebbero avere problemi per mantenere la scia delle due superpotenze.

 

Il big match di giornata a questo punto è quello tra Latina e Vibo Valentia. I laziali uscivano da due ko consecutivi contro Trento e Macerata, hanno ripreso la retta via domenica e si sono rilanciati ieri sera quando sono riusciti a rimontare in Coppa Cev e qualificarsi ai quarti di finale per la prima volta nella storia. I calabresi sono invece sciaguratamente caduti in Puglia, poi hanno ritrovato il bandolo della matassa con San Giustino e vogliono tener viva la fiamma della magia. Sarebbe un ulteriore scalpo dopo Trento e Piacenza. In caso di vittoria allungheremmo proprio sugli uomini di Silvano Prandi, ora attardati di una sola lunghezza.

 

Scontro di metà classifica tra Piacenza e Perugia. Che poi è tutto dire visto che la graduatoria è comunque abbastanza corta. Gli emiliani, considerati possibili outsider ad inizio stagione, si sono persi in diverse occasioni e devono uscire assolutamente vittoriosi da questo scontro perché tra sette giorni dovranno volare nella tana di Trento… Attendiamo un ulteriore risposta di Simon. Per gli umbri l’obiettivo di entrare nella top eight può essere raggiungibile.

 

Completa la giornata il match tra Altotevere San Giustino e Ravenna, terzultima e ultima del campionato.

 

Questo il dettaglio di tutte le gare con i rispettivi orari:

Sabato 24 novembre:

17.30 (diretta RaiSport2)        Altotevere San Giustino – CMC Ravenna

Domenica 25 novembre:

17.30 (diretta RaiSport2)        Casa Modena – Bre Banca Lannutti Cuneo

18.00                                   BCC NEP Castellana Grotte – Itas Diatec Trentino

18.00                                   Copra Elior Piacenza – Sir Safety Perugia

18.00                                   Marmi Lanza Verona – Lube Banca Marche Macerata

18.00                                    Andreoli Latina – Tonno Callipo Vibo Valentia

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top