Kickboxing: Petrosyan detta legge a Roma

oa-logo-correlati.png

Al Palalottomatica di Roma, davanti a 5 mila persone, Giorgio Petrosyan trionfa nella finale 70 kg delle Glory World Series di kickboxing. L’italo armeno ha battuto nell’ordine lo statunitense Hollenbeck, il georgiano Davit Kiria e nella finalissima l’olandese Robin Van Roosmalen.

“E’ stata la vittoria più bella della mia vita, più di quella in Giappone dove mi sono laureato campione del mondo di K1, sono felicissimo –ha detto Petrosyan – sapevo che non sarebbe stato facile, la finale poi è stata davvero dura; nell’ultima ripresa ho voluto rischiare pochissimo perché sapevo di essermi aggiudicato le prime due, volevo vincere e ho vinto. Il pubblico? Fantastico, ho sentito il calore della gente di Roma che incitava il mio nome nei momenti meno facili, questo mi ha dato più carica in ogni incontro, ho sempre detto che senza di loro non potevo vincere. Una dedica? Per la mia famiglia, mio fratello e il mio allenatore”.

francesco.drago@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top