Bob e skeleton: a Park City la seconda tappa di Coppa del Mondo

oa-logo-correlati.png

Sarà Park City, nello Utah, ad ospitare la seconda prova di Coppa del Mondo di bob e skeleton.

Uomo da battere nello skeleton sarà, come di consueto, il lettone Martins Dukurs, anche se il fuoriclasse di Riga ha faticato più del previsto a Lake Placid nel precedere il fratello maggiore Tomass ed il russo Alexander Tretiakov. In corsa per il successo potrebbe inserirsi anche il tedesco Frank Rommel.
L’Italia spera che possa proseguire il processo di crescita di Maurizio Oioli, nono nella gara inaugurale, mentre Giovanni Mulassano proverà nuovamente a collocarsi in zona punti.

In campo femminile, occhi puntati sull’enfant prodige canadese Sarah Reid, chiamata a confermarsi dopo il trionfo al debutto in Coppa del Mondo. Se tra gli uomini i valori in campo sono ben delineati, tra le donne almeno 10 atlete possono giocarsi il podio in ogni competizione, fattore che rende particolarmente imprevedibili ed appassionanti le gare.

Nel bob gli Stati Uniti presentano un vero e proprio squadrone che ha impressionato nell’ouverture stagionale e che potrebbe ancora dominare su una nuova pista casalinga. Al fuoriclasse Steven Holcomb si è affiancato l’ex-frenatore Cory Butner ed il giovane Nick Cunningham: la selezione a stelle e strisce, al momento, è la migliore in circolazione, superiore anche alla Germania, con quest’ultima che spera in ulteriori progressi da parte di Francesco Friedrich.
Per quanto riguarda l’Italia, l’obiettivo di Simone Bertazzo sarà agguantare la prima top10 nel bob a 2 in stagione dopo esserci andato vicino 6 giorni fa. Nel 2010 il 30enne di Pieve di Cadore giunse secondo su questa pista alle spalle di Alexandr Zubkov, ovvero il russo che attualmente guida la classifica generale del bob a 4.

Tra le donne favori del pronostico per la canadese Kaillie Humphries, più decisa che mai non solo a regalare la prima sfera di cristallo di sempre al Canada in campo femminile, ma anche a strappare un titolo che la Germania conquista ininterrottamente da 11. Proprio le teutoniche Sandra Kiriasis e Cathleen Martini nutrono velleità di rivincita dopo un avvio di annata scioccante che le ha viste entrambe fuori dal podio. Attenzione, poi, alle americane Jazmine Fenlator ed Elana Meyers, già tra le prime 3 a Lake Placid e supportate da due frenatrici di grande livello, rispettivamente Lolo Jones (quarta alle Olimpiadi di Londra nei 100 hs) e Tianna Madison (medaglia d’oro ai Giochi londinesi nella 4×100 con tanto di record del mondo).

La Rai trasmetterà in diretta:

Domani: skeleton femminile. Ore 17.45 e 18.30 Raisport2

Sabato: skeleton maschile. Ore 23.05  Raisport2

Domenica: skeleton maschile. Ore 01.10 Raisport2
bob a 4 Ore 00.10 e 02.10 Raisport2

 In differita

Sabato: bob a 2 maschile. Ore 09.00 e 10.00 Raisport2
bob a 2 femminile. Ore 11.45 e 12.50 Raisport2

 

federico.militello@olimpiazzurra.com

Foto: sportcenter

Lascia un commento

scroll to top