Tennis, Coppa Davis: il Cile non spaventa, l’Italia non può sbagliare

Domani sui campi in terra rossa del Tennis Club Napoli l’Italia sfiderà il Cile nello spareggio per rimanere nel World Group di Coppa Davis. La squadra azzurra composta da Fognini,Seppi, Bolelli e Bracciali parte con i favori del pronostico e non sembrano esserci grandi ostacoli nell’affrontare gli stessi avversari di un anno fa, che, inoltre, non possono nemmeno contare su Fernando Gonzalez.

L’unico pericolo è quello di sottovalutare il debole Cile, ma anche queste piccole preoccupazioni vengono scacciate dalla parole del capitano Corrado BarazzuttiNon c’è assolutamente il pericolo di sottovalutare questo impegno. Sono tutti giocatori di esperienza, dei professionisti. E sanno benissimo che le classifiche in Davis non valgono più di tanto. Scenderemo in campo con umiltà, cercando di vincere”

I due singolaristi azzurri saranno Andreas Seppi e Fabio Fognini, i migliori quest’anno per rendimento, risultati e classifica. L’altoatesino affronterà nel match d’esordio  Guillermo Hormazabal, scelto a sorpresa da Belus Prajoux al posto di Aguilar. Proprio il capitano cileno si è soffermato per presentare la sfida all’Italia: ” L’Italia è sempre una delle nazioni più forti del mondo. Sarebbe un buon risultato per noi chiuderla prima giornata sull’uno pari. “

Il secondo match di giornata sarà quello tra Fabio Fognini e Paul Capdeville. Il ligure potrebbe faticare maggiormente rispetto a Seppi, ma non dovrebbe avere problemi nel fare suo un match ampiamente alla sua portata. Il numero uno cileno sembra già rassegnato alla sconfitta come dimostrano le sue parole ai cronisti: ” L’incontro è difficile. Certo ora che non ci sono più Gonzalez e Massu la responsabilità è maggiore: lo scorso anno era sicuramente più semplice”

L’appuntamento televisivo è su SuperTennis alle ore 11.30

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto fonte fit

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
chile

ultimo aggiornamento: 13-09-2012


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis: dal 2013 si cambia, ecco le novità volute dall’Atp

Tennis,Coppa Davis: Seppi ok, Fognini sospeso, Italia sull’ 1-0