Cara Italia, “Turchia-Italia 65-60”

oa-logo-correlati.png

Delusione. Grandissima delusione. Purtroppo anche oggi siamo usciti sconfitti dal campo. Il primo quarto è iniziato nel peggiore dei modi: 11-0 Turchia e partita tutta in salita. Pessime percentuali al tiro e troppi buchi in difesa. Dopo il 21-7 con cui si è concluso il primo parziale è iniziata un’altra partita: punto dopo punto siamo riusciti ad impattare la partita a quota 36. Da qui partita punto a punto fino alla fine. Nell’ultimo minuto qualche errore di troppo in attacco ha consegnato la partita nelle mani dei turchi, anche se abbiamo mostrato segni di un netto miglioramento rispetto alle prime due partite. Purtroppo però la crescita del nostro gioco è arrivata troppo tardi. Infatti la sconfitta odierna della Spagna contro i campioni in carica dell’Australia ci ha condannato all’esclusione dai quarti di finale e quindi dalle prime 8 del torneo. Ora non ci resta che tenere duro e dare il massimo anche nelle ultime due partite del girone, per poter chiudere con onore questa comunque fantastica esperienza.
Se nel nostro girone i giochi sono ormai fatti, con Australia prima e USA, Spagna e Turchia seconde con pari punteggio, nell’altro girone la situazione vede il Canada del fenomeno Patrick Anderson primo a punteggio pieno insieme alla Germania del mio futuro compagno di squadra Bienek, la Polonia ad un punto dalla coppia di testa e la Gran Bretagna, padrona di casa e campione d’Europa in carica, sorprendentemente ad inseguire con 1 vittoria e 2 sconfitte. Chiudono il girone Giappone e Colombia ancora a quota zero vittorie.
Dopo l’allenamento pomeridiano in preparazione alla partita alle 13 locali di domani contro il Sudafrica, la giornata si è conclusa con la piccola festa organizzata dalla squadra nella mensa del villaggio per il compleanno del nostro vice allenatore Dionigi Cappelletti. Un piccolo momento di relax che ci ha aiutato a smaltire la delusione per il risultato odierno.
STAY TUNED!

Jacopo Geninazzi

Lascia un commento

Top