Seguici su

Completo

Un compleanno olimpico per Michael Jung. Che brava Vittoria Panizzon!

Pubblicato

il

Per il mio compleanno vorrei ricevere?…Una medaglia Olimpica!
Già, il 31 luglio era il Compleanno di Michael Jung, l’eventer tedesco che ha sbaragliato la concorrenza e ha “semplicemente” vinto una medaglia d’oro Olimpica a squadre ed è salito sul gradino del Podio a titolo individuale in sella a Sam! Ma questo non è bastato al fuoriclasse tedesco. È entrato di prepotenza nella storia dell’equitazione mondiale, unico eventer a conquistare “il grande slam”: Campione europeo, Campione Mondiale e da poche ore Campione Olimpico! Ma non esistono grandi vittorie senza grandi avversari, alle sue spalle campioni del calibro di Mark Todd, una leggenda dell’equitazione, Mary King la grande favorita e la più tifata, insieme a Zara Philipps, dal pubblico inglese, Andrew Nicholson. Dobbiamo aggiungere altro? Impossibile non c’è più nulla da vincere!
Gli azzurri dell’ingaggio a Olimpico erano Vittoria Panizzon in sella a Borough Pennyz e Stefano Brecciaroli in sella a Apollo Wd Wendi Kurt Hoev. Vittoria ha terminato all’11° posto l’avventura di London 2012. Il suo debutto è stato timido, la prova di addestramento non è stata delle migliori, diverse imperfezioni l’hanno relegata al 47° posto con 53.50 punti negativi. Il riscatto è arrivato con la prova di cross. Vittoria ha affrontato il percorso di campagna, definito da tutti tortuoso e con continui cambi di velocità, con precisione e la sua Borough Pennyz ha dato prova di grande maturità (9 anni) e forma fisica sfoggiando un “gran galoppo” di qualità. Risultato? Scalata di classifica di più di 20 posizioni e conclude il Cross al 23° posto! Super Vittoria! La terza prova, il salto ostacoli, il binomio Vittoria/Pennyz ha confermato l’attitudine al salto e ha scalato ancora di diverse posizioni la classifica e ha concluso al meglio con onore la sua avventura a London 2012!

Stefano Brecciaroli e Apollo si sono dimostrati qualitativi durante la prima prova concludendo il rettangolo al secondo posto in classifica ma il cross si è rivelato insidioso e complicato soprattutto alle casette e hanno concluso la prova di campagna al 16° posto (50.10 punti negativi). Per la terza prova Stefano in sella al bellissimo Apollo ha contenuto i punti negativi terminando l’ingaggio Olimpico al 19° con un totale di 69.10.

Classifica a squadra


1° Germania: Sandra Auffarth (Opgun Louvo), Michael Jung (Sam), Ingrid Klimke (Butts
Abraxxas), Dirk Schrade (King Artus), Peter Thomsen (Barny)
2° Gran Bretagna:  Tina Cook (Miners Frolic), William Fox-Pitt (Lionheart), Mary King (Imperial Cavalier), Zara Phillips (High Kingdom), Nicola Wilson (Opposition Buzz)
3° Nuova Zelanda: Andrew Nicholson (Nereo), Jonathan Paget (Clifton Promise), Caroline
Powell (Lenamore), Jonelle Richards (Flintstar), Mark Todd (Campino)

Classifica Individuale


1° Michael Jung/Sam – GER
2° Sara Algotsson/Wega – SWE
3° Sandra Auffarth/Opgun Louvo

 

Marta Fusetti

marta.fusetti@olimpiazzurra.com

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *