Show Player

Valentina Truppa e Eremo del Castegno conquistano la Germania



20 maggio, Monaco. È una sorridente e soddisfatta Valentina Truppa, Carabiniere Scelto, in sella a Eremo del Castegno, super star “made in italy”, a guidare il giro d’onore del Grand Prix Freestyle World Dressage Masters di Monaco. La sfida del World Dressage Masters di Monaco li ha visti in gara con binomi al top della forma, due su tutti la tedesca pluri-campionessa Isabell Werth con El Santo e l’austriaca Victoria Max-Theurer con Augustin.

Valentina Truppa e Eremo del Castegno hanno sfoggiato in rettangolo quella tecnica e quella creatività che li hanno contraddistinti in ripresa raccogliendo la percentuale di 84.250%, personal best score in GP Kur. Durante il galoppo allungato Valentina e Eremo sono stati eccezionali, c’è stato un momento in cui tutti gli spettatori, anche il padre-coach Enzo, si sono chiesti “ma dove stanno andando?”. La risposta è giunta dopo pochi secondi con una transizione galoppo piaffer da brivido. Il pubblico ha applaudito allo spettacolo e chi vi scrive ha “tirato un sospiro di sollievo”.

Loading...
Loading...

La forza di Valentina e Eremo è proprio questa: stupire sempre, ora non bastano più i cambi di galoppo eseguiti con una mano sola ma anche le transizioni che richiedono una tecnica riservata a pochi, con quel pizzico, termine riduttivo, di genio e di creatività! “È un risultato sportivo che va al di là del risultato. A Den Bosch – n.d.r. Finale di dressage della Coppa del Mondo Reem Acra Fei – Valentina e Eremo del Castegno hanno segnato il record personale per la GP Kur con 81.232% , a Monaco hanno segnato il personal best score di 84.250%. È un incremento che significa molto! Ma quello che più mi ha stupito – ha commentato Enzo Truppa, padre e coach della azzurra Valentina – è stato il pubblico di Monaco. Ha applaudito ben tre volte, è un evento raro, soprattutto in Germania, se si considera che il binomio Valentina/Eremo è italiano. Sono senza parole! C’è stata anche l’ovazione finale. Non so cosa aggiungere!

È un Enzo che non ti aspetti quello che parla, conosciuto come coach “razionale” che ragiona su tutto, sentirlo emozionato dall’altra parte del telefono aggiunge un brivido all’emozione appena vissuta durante la gara di Valentina. Poi la parola passa a Anna, la mitica mamma TruppaMi sto tranquillizzando adesso, le mie coronarie non so se reggono ancora”! Come non capirla…
Tornando al risultato sportivo, alle spalle di Valentina Truppa, la pluricampionessa tedesca Isabell Werth in sella a El Santo con 84.050%, terza piazza per il binomio austriaco Victoria Max-Theurer e Augustin.

Loading...

Lascia un commento

scroll to top