Ginnastica, Gherardo Tecchi candidato alla Presidenza: “Il programma per il quadriennio”

Gherardo-Tecchi.jpg

La consegna del “Premio Panaro 2016” ha rappresentato una tappa significativa nella vita della Federazione Ginnastica d’Italia. Infatti, l’ambito riconoscimento del sodalizio modenese, che lo scorso anno andò al Presidente della Federginnastica italiana, Riccardo Agabio, quest’anno è stato assegnato al Presidente uscente della Federazione Internazionale, Bruno Grandi.

Due grandi presidenti che hanno fatto la storia degli ultimi quarant’anni della Federazione Ginnastica e dello sport in generale, in Italia e nel Mondo, e che hanno deciso entrambi di passare il testimone. Lo hanno annunciato contemporaneamente e pubblicamente proprio nel prestigioso Museo Civico di Modena, rivelatosi location davvero ideale per la consegna della “Torre della Ghirlandina”.

A raccogliere la loro eredità si è reso disponibile Gherardo Tecchi che ha collaborato a lungo con entrambi e ha annunciato ufficialmente a Napoli la propria candidatura alla Presidenza federale, presentando la sua squadra: si tratta dei Consiglieri in carica Valter Peroni (Vicepresidente vicario – Piemonte), Rosario Pitton (Vicepresidente – Campania), Grazia Ciarlitto (Toscana), Pierluigi Miranda (Lazio), Franco Musso (Sicilia), oltre a Vittorio Massucchi (Lombardia) e Massimo Anglani (Emilia Romagna).

 

Il suo programma spazia a 360 gradi:

  • Riduzione delle quote di prima affiliazione e di tutte quelle relative ai tesseramenti degli atleti
  • Nuovo impulso alla formazione di tecnici, dirigenti e corpo giudicante
  • Sostegno alle società con l’assegnazione diretta e la contribuzione all’acquisto di attrezzature,
  • Realizzazione della Palestra Federale di Desio per la Ritmica
  • Scelta fra  polizze infortuni diversificate
  • Nuovo rapporto con la scuola per progetti e utilizzazione delle palestre scolastiche, con gli Enti locali e le istituzioni per concessioni ed affidamenti di strutture pubbliche
  • Potenziamento del canale FGI -Youtube e dello streaming con ingaggi di nuovi sponsor
  • Informatizzazione di tutte le procedure burocratiche
  • Consolidamento delle intese con l’Aeronautica Militare e l’Esercito Italiano per gli atleti di vertice
  • Rafforzamento dei rapporti internazionali anche attraverso l’organizzazione di gare, corsi, convegni.
  • Da segnalare anche la svolta epocale della Ginnastica per Tutti che torna nel suo alveo naturale di attività educativa, dimostrativa e assolutamente non agonistica, con finalità socializzanti e salutistiche, prima ancora che sportive, così come era stata ideata da Giorgio Garufi e come è giustamente interpretata dai Paesi del nord Europa “Gimnastic for all”.

 

«In questo modo, tutte le attività competitive rientreranno nelle rispettive sezioni – ha dichiarato Tecchi –  ma con una gradualità tale che, siamo convinti, finirà per favorire in maniera esponenziale tutti coloro che vogliono avvicinarsi, a qualsiasi età, al nostro mondo , al mondo della Ginnastica in tutte le sue forme»

Inevitabile fare un punto anche sull’artistica maschile, visto il 19esimo posto agli ultimi Mondiali e la mancata qualificazione alle Olimpiadi: “E’ una delle nostre priorità se non addirittura la prima. Penso che all’interno della sezione ci siano le forze per risollevare il settore: il gruppo dei Tecnici dai più esperti ai giovani (e qui comprendo anche i senatori azzurri) è certamente di valore. Intendiamo potenziare le accademie e i centri tecnici federali di Milano, Fermo, Roma e Castellammare di Stabia, con un pool di tecnici ai quali contiamo di far maturare esperienze internazionali nei Paesi attualmente all’avanguardia. Massima attenzione poi alle Società che si impegnano nell’alta specializzazione: una via preferenziale sotto tutti gli aspetti con un progetto ,come già realizzato con la Artistica Femminile, che ha dato e sta dando frutti eccezionali. Una diversa organizzazione, maggiori risorse, sinergie con i Paesi leader, un nuovo sistema di reclutamento e formazione di alto livello, questi sono i primi aspetti che si sono già affrontati e saranno da sviluppare nel prossimo futuro con una Direzione che ha già predisposto le tappe del percorso da seguire”.

 

(foto Federginnastica, Gherardo Tecchi è il secondo da sinistra, accanto a Riccardo Agabio)

Tag

Lascia un commento

Top