F1: la posizione di Lewis Hamilton a rischio in Mercedes?

Hamilton-2016-Barcelona-11-Foto-Cattagni.jpg

La condotta di gara di Lewis Hamilton nell’ultimo appuntamento del Mondiale di F1 2016, sullo Yas Marina Circuit, non è stata criticata solo dai puristi della F1, ma anche dallo stesso team Mercedes. L’inglese, infatti, resosi protagonista nell’ultima parte della gara di Abu Dhabi di un “rallentamento volontario” allo scopo di far avvicinare gli avversari a Nico Rosberg, è stato “ammonito” anche dalla gestione sportiva della Casa di Stoccarda, come i continui team radio dimostrano. Comunicazioni continue che non hanno sortito effetti, con Hamilton determinato a giocarsi la “furbata”. Secondo quanto riporta “The Guardian” non è escluso che il britannico possa pagare il proprio comportamento. Si parla di una multa o addirittura di una sospensione, eventualità non smentita dal Team Principal Toto Wolff il quale ha dichiarato: “Indebolire un gruppo in pubblico vuol dire che tu stai mettendo te stesso prima del team. L’anarchia non funziona in nessuna squadra né azienda”. Wolff poi ammette: “Comunque era l’unica possibilità che Lewis aveva per vincere il campionato e forse non si può pretendere che un pilota, uno dei migliori se non il migliore, vada a rispettare tutte le direttive in una situazione in cui il suo istinto dice di non farlo. Si tratta di trovare una soluzione su come risolvere questa situazione in futuro perché un precedente è stato fattoDobbiamo capire cosa fare: se perdonare questa cosa o essere più duri – ha chiosato il Team Principal di Mercedes.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top