Basket, Europei 2017: le avversarie dell’Italia ai raggi X. Tanti intrecci con il passato

basket-mantas-kalnietis-lituania-fb-kalnietis.jpg

L’Italia è stata sorteggiata nel gruppo B degli Europei di basket 2017. La squadra di Ettore Messina giocherà a Tel Aviv ed affronterà oltre ai padroni di casa anche Lituania, Germania, Georgia ed Ucraina. Qui di seguito l’analisi delle future avversarie degli azzurri.

LITUANIA: si tratta della nazionale vice-campione d’Europa in carica e della favorita per il primo posto in questo girone. Una squadra che evoca brutti ricordi all’Italia soprattutto nella storia recente, perchè nelle ultime due edizioni degli Europei è stata colei che ha eliminato gli azzurri ai quarti di finale. Addirittura l’ultimo successo azzurro con i lituani risale alla storica semifinale di Atene 2004, che portò la nazionale di Carlo Recalcati a giocarsi l’oro con l’Argentina.
Il leader della selezione baltica è Mantas Kalnietis: il play di Milano è stato tra i migliori sia nell’ultimo Europeo che all’Olimpiade e anche nel nostro campionato ha messo in mostra tutta la sua immensa classe. Non bisogna poi dimenticare un certo Jonas Valanciunas, centro dei Toronto Raptors, o il figlio d’arte Domantas Sabonis, anche lui in NBA con gli Oklahoma City Thunder.
Palmares: 3 medaglie olimpiche (bronzo 1992, 1996 e 2000, 1 mondiale (bronzo 2010), 7 europee (oro 1937, 1939, 2003; argento 1995,2013,2015; bronzo 2007)

ISRAELE: la squadra padrona di casa e questo vantaggio del fattore campo aumenta la pericolosità degli uomini di Erez Edelstein. Il tifo caldissimo di Tel Aviv sarà uno dei principali avversari per le nazionali che dovranno affrontare Israele. La squadra è buona e competitiva almeno per arrivare agli ottavi di finale, traguardo raggiunto nella scorsa edizione, quando fu la stessa Italia ad eliminare gli israeliani. La stella è Omar Casspi, giocatore ormai con una certa esperienza in NBA, ma ci sono anche altre interessanti individualità come Gal Mekel e Yogev Ohayon, entrambi visti in Eurolega con la maglia del Maccabi contro l’Olimpia Milano
Palmares: 1 medaglia europea (argento 1979)

GERMANIA: inutile dire che il primo nome che viene alla mente quando si pensa alla Germania è quello di Dirk Nowitzki. Il prossimo anno, però, la stella dei Dallas Maverics non ci sarà, visto che ha dato l’addio alla nazionale nella precedente edizione degli Europei dopo l’incredibile sconfitta con la Spagna. L’eredità del grande Dirk è stata presa da Dennis Schroder, play titolare degli Atlanta Hawks e protagonista nel bene e nel male lo scorso anno a Berlino: un grande Europeo macchiato però dall’errore all’ultimo secondo contro l’Italia nell’ultimo quarto e soprattutto da quel libero sbagliato contro la Spagna che avrebbe portato la sfida al supplementare e cambiato magari l’intera manifestazione. Squadra fisica e con buoni giocatori sotto canestro come Tibor Pleiss e Johannes Voigtmann, senza dimenticare tiratori del calibro di Robin Benzing ed Heiko Schaffartzik.
Per l’Italia il ricordo della Germania è dolcissimo, perchè quella partita di Berlino è tra le più belle e sofferte della storia del basket italiano, con gli indimenticabili canestri di Danilo Gallinari e la tripla di Marco Belinelli che regalarono il pass degli ottavi di finale agli azzurri.
Palmares: 1 medaglia mondiale (bronzo 2002), 2 europee (oro 1993 e argento 2005)

GEORGIA: nazionale da non sottovalutare e capace di arrivare agli ottavi di finale dell’ultimo Europeo. Non è comunque tra le principali avversarie dell’Italia e sulla carta si dovrebbe contendere con la Germania il ruolo di quarta forza del girone. La Georgia ha sempre fatto affidamento su un giocatore naturalizzato: nel 2011 Marquez Haynes, nel 2013 Ricky Hickman e nel 2015 Jacob Pullen. Resta da capire chi verrà convocato per la rassegna continentale del prossimo anno. Attenzione anche al centro dei Golden State Zaza Pachulia e poi ad altri giocatori passati dal campionato italiano come Manuchar Markoshvili, Viktor Sanikidze e Giorgi Shermadini.
Palmares: nessuna medaglia. Miglior risultato nono posto agli Europei 2015

UCRAINA: probabilmente la squadra più debole di tutto il girone, ma che evoca brutti ricordi all’Italia. Nell’Eurobasket 2013 la squadra allenata allora da Pianigiani venne sconfitta proprio dagli ucraini in una sfida decisiva per la qualificazione ai Mondiali. Proprio quell’edizione degli Europei è stata storica per il basket ucraino, con la nazionale di Mike Fratello capace di spingersi fino al sesto posto, trascinata dai canestri di Eugene “Pooh” Jeter. Nell’ultima rassegna continentale l’Ucraina è arrivata 21esima e il giocatore migliore è il centro della Sidigas Avellino Kyrylo Fesenko.
Palmares: nessuna medaglia. Sesta agli Europei 2013 e 18esima ai Mondiali 2014

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

 

Lascia un commento

Top