Boxe, Tyson Fury annuncia il ritiro: “Il pugilato è una montagna di merda”

Boxe-Tyson-Fury-FB.jpg

Dopo il controllo positivo alla cocaina dello scorso 22 settembre, il campione mondiale Tyson Fury ha annunciato quest’oggi il proprio ritiro dalla boxe professionistica. Dopo aver postato, negli scorsi giorni, una foto che lo ritraeva nei panni di Tony Montana con una grande quantità di cocaina, il campione dei pesi massimi per le sigle WBA, WBO e IBO ha annunciato la fine della propria carriera con un messaggio come al solito sopra le righe: “La boxe è la cosa più triste alla quale abbia mai partecipato, è solo una montagna di merda, io sono il più grande, e sono anche in pensione, allora andate a succhiare qualche cazzo, felici giornate“.

A questo punto, non solo non ci sarà nessuna rivincita con l’ucraino Wladimir Klitschko, già rimandata per la seconda volta, ma il britannico di ventotto anni corre seriamente il rischio di perdere le sue cinture dopo il controllo non negativo alla cocaina, ennesimo e più grave scivolone di Fury dopo le dichiarazioni sugli omosessuali e sulle donne che tanto avevano fatto discutere. Staremo a vedere quali saranno gli sviluppi della vicenda: nel frattempo, Klitschko si è già mosso per sfidare Anthony Joshua, l’altro britannico che detiene il titolo mondiale IBF della categoria regina.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Tyson Fury (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top