Hockey su pista, Mondiali femminili 2016: I’Italia sbaglia tre rigori e pareggia 1-1 con la Colombia

Italia_hockey_pista_femminile_Matera.jpg

La qualificazione aritmetica ai quarti di finale dei Mondiali 2016 di hockey su pista femminili è solo rimandata per l’Italia, che nella terza partita del girone A ha pareggiato 1-1 con la Colombia (con molti rimpianti) e si è portata provvisoriamente al comando della classifica in attesa del match dell’Argentina.

Nella notte tra martedì e mercoledì, alle 2.30, le azzurre sfideranno proprio le fuoriclasse dell’Albiceleste con l’obiettivo di limitare i danni e pescare un accoppiamento non troppo complicato nel primo turno a eliminazione diretta. Dipingere qualsiasi potenziale scenario quando manca più di una giornata e mezza alla conclusione, tuttavia, risulta al momento impervio.

Quel che può fare l’Italia è mangiarsi le mani per i tre rigori sbagliati contro le sudamericane e pensare alla sfida contro l’Argentina, in cui sarà fondamentale tenere un occhio ben aperto verso la differenza reti. Un successo della Seleccion è probabile, ma le ragazze di Pino Marzano dovranno vendere cara la pelle proprio per stare davanti alla Colombia. In caso di assoluta parità (punti, gol fatti e subiti) Italia premiata grazie al successo nella serie di tiri diretti disputata a fine gara.

Giulia Galeassi ha aperto le marcature al 6′ del primo tempo ma la Colombia ha risposto con Sara Bedoya al 13′ della ripresa. Le azzurre, come detto, hanno fallito tre rigori, tutti battuti da Maria Teresa Mele. Per le rivali un errore in questo stesso fondamentale. I quarti di finale, comunque, sembrano in cassaforte per entrambe le formazioni grazie al ripescaggio di due migliori terze su tre gironi.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Facebook Matera

Lascia un commento

Top