Volley, Olimpiadi Rio 2016 – Earvin Ngapeth risponde a Zaytsev: “Vince una partita e parte come un pazzo”

ThehappinessoftheFrancesEarvinNgapethintheendofthematch.jpg

Botta e risposta tra Ivan Zaytsev ed Earvin Ngapeth. Lo Zar. dopo la strepitosa vittoria dell’Italia che in mattinata ha sconfitto la Francia per 3-0 alle Olimpiadi 2016, aveva dichiarato che era stanco delle prese per i fondelli che i transalpini erano soliti fare (clicca qui per conoscere le parole del nostro opposto).

Lo schiacciatore francese si è risentito e ha risposto sui social a Ivan, rispondendo a un post pubblicato dalla sua pagina. He voila le mec gagne 1 match et commence c quand meme fou”. La traduzione: “Voilà, il ragazzo (Zaytsev ndr) vince una gara e parte come un pazzo…”

3 thoughts on “Volley, Olimpiadi Rio 2016 – Earvin Ngapeth risponde a Zaytsev: “Vince una partita e parte come un pazzo””

  1. Luca46 scrive:

    Beh condivido il tuo pensiero fino all’ultima riga.
    Noi però bisogna lasciar stare Ngapeth e pensare agli USA e soprattutto ad essere continui fino alla fine.

    1. Nany74 scrive:

      Certamente!!! Testa bassa e pensiamo a giocare!!! Visto che col volley è rimasta solo la speranza nel maschile…..sigh….

  2. Nany74 scrive:

    Questo è quello che differenzia un campione da un atleta con molto talento. Earvin non crescerà mai da questo punto di vista. Non si rende in conto che, in campo, i francesi sono la squadra più antipatica del pianeta (se la giocano bene con il Brasile…), con la differenza che rispetto al Brasile non hanno vinto niente e che se qualcuno del sestetto base si rompe un’unghia, sono finiti come calzini usati. Però in campo fanno sempre i fenomeni quando vincono, con balli e risatine dall’altra parte della rete. Poi perdono e gli avanza anche di commentare le esternazioni di chi ha vinto. Per altro quello che ha detto lo Zar lo pensavano tutti gli italiani appassionati di volley. A questi qui una lezione in un momento che conta serviva proprio e spero tanto di vederli sul primo aereo per l’Europa!! Caro Earvin, sai che come giocatore ti considero un fenomeno, ma come atteggiamento sei e rimani solo un ragazzino viziato che non sa perdere. Ieri avrai schiacciato al 30% se è tanto: invece di pensare a cosa dicono di là della rete, pensa a mettere giù palla…..e per adesso, portati a casa queste 3 pere e non rompere l’anima!

Lascia un commento

Top