Tennis, Olimpiadi Rio 2016: Fognini lotta ma cede al terzo set contro Andy Murray

tennis-fabio-fognini-us-open2015-fb-fognini.jpg

La grande illusione. Il “genio e sregolatezza” per eccellenza del tennis italiano contemporaneo, Fabio Fognini, regala e si regala tre partite (non set) in una, contro il il nuovo numero uno in pectore del tabellone olimpico, Andy Murray. A Rio de Janeiro, la corsa verso la Gloria del tennista ligure si ferma agli ottavi, è vero, contro uno dei migliori al mondo ormai da un po’, ma gli sviluppi del match odierno tra l’italiano ed il britannico lasciano l’amaro in bocca.

Il primo set ha poco da dire: 1-6 Murray in mezzora esatta di gioco, Fognini nervoso, inconcludente, irritante. Il secondo set, al contrario, è un mezzo capolavoro tennistico di Fabio: tre servizi strappati a Murray (contro uno) e colpi di gran classe sciorinati a go go. 6-2! Andy annichilito e ad un passo dal tracollo mentale e “numerico”, infatti, il terzo parziale si apre con un secco 3-0 Fognini esaltante almeno quanto tutto il set precedente.

Ma è proprio qui che inizia la terza ed ultima “partita” di questa spietata matrioska sportiva, per i colori azzurri. Il Campione scozzese gioca da tale i successivi sei games e con una maestria ammaliante travolge l’azzurro, il suo tennis, le sue fragili certezze e la sua sempre altalenante psiche… 3-6.

Fognini saluta il torneo di singolare (gli resta il doppio misto stanotte, ndr), sicuramente a testa alta, lottando, mentre Andy Murray può continuare a lavorare sul suo personale programma “Secondo Oro Olimpico Consecutivo”.

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo FB Fabio Fognini

Lascia un commento

Top