Scherma, Olimpiadi Rio 2016: Aron Szilagyi concede il bis olimpico. Ancora oro dopo Londra

scherma-aron-szilagyi-rio-2016-bizzi-federscherma.jpg

Le Olimpiadi sono ormai diventata la casa di Aron Szilagyi. L’ungherese entra nella storia della scherma, conquistando il secondo oro consecutivo nella sciabola maschile. Dopo Londra 2012, dunque, Szilagyi conquista anche Rio 2016 sconfiggendo in finale per 15-8 l’americano Deryl Homer.

Un assalto comandato fin da subito dall’ungherese che si è portato prima sul 3-0 e poi sull’8-4. Homer non è mai riuscito ad impensierirlo e non è mai riuscito ad avvicinarsi più di tanto, subendo a sua volte le continue stoccate del magiaro, che alla fine ha chiuso agevolmente 15-8.

Sul podio insieme a loro ci sale anche il coreano Kim Junghawn, che ha sconfitto nella finalina per il bronzo l’iraniano Mojtaba Abedini con il punteggio di 15-8. Sfuma dunque una storica prima medaglia per l’Iran nella scherma, cosa che invece è riuscita questa sera alla Tunisia con Ines Boubakri nel fioretto femminile.

In casa Italia non è riuscito il miracolo sportivo ad Aldo Montano. Dopo il formidabile recupero dall’operazione alla spalla il campione livornese ci ha provato, ma è stato sconfitto agli ottavi di finale per 15-13 dal russo Kovalev. Olimpiade da dimenticare, invece, per Diego Occhiuzzi, argento quattro anni fa, che è stato subito eliminato nei sedicesimi dal vietnamita Vu

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top