Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: Dotto e Codia in semifinale, Ledecky e Hosszu convincenti

Katinka-Hosszu-nuoto-foto-facebook-fina-dpm.jpg

Nella sesta giornata di batterie del nuoto a Cinque Cerchi nall’Olympic Aquatics Stadium di Rio de Janeiro piccoli sprazzi di azzurro nel grigiore delle giorni precedenti. Luca Dotto centra la semifinale dei 50 stile libero nuotando un ottimo 21″87, suo nuovo record personale e nono crono delle batterie. Heats estremamente veloci che hanno visto l’ucraino Andreii Govorov issarsi in vetta all’ordine dei tempi (21″49) davanti alla coppia americana Nathan Adrian (21″61)-Anthony Ervin (21″63) ed al francese, campione olimpico in carica, Florent Manaudou (21″72). I migliori tutti inseriti nella top 16 e nel pomeriggio potremmo avere riscontri ancor più importanti. Niente da fare per Federici Bocchia, resosi protagonista di un crono estremamente negativo (22″54 37esimo posto). 

100 farfalla uomini con gioie e dolori per il nostri colori: Piero Codia si qualifica al turno pomeridiano (51″72) mentre tempo a dir poco disastroso del campione italiano Matteo Rivolta, solo venticinquesimo in 52″67, più di un secondo più lento rispetto al suo personale. Davanti a tutti l’atleta di Singapore Joseph Shooling (51″41) a precedere Laszlo Cseh (51″52), Tom Shields (51″58) e Michael Phelps (51″60).

Negli 800 stile donne, solito show di Katie Ledecky in 8’12″86, record olimpico, che in finale andrà alla ricerca del nuovo primato mondiale, già di sua appartenenza. Le avversarie, con una Ledecky, non possono che concorrere per il secondo e terzo posto e Boglarka Kapas, Jazz Carlin, Leah Smith, Lotte Fris, Jessica Ashwood, Sara Kohler e Mireia Belmonte Garcia lotteranno per questo obiettivo.

200 dorso femminili ancora avari di soddisfazione per l’Italia e Margherita Panziera, out dalle semifinali in 2’10″92.  Anche in questa specialità vedremo Katinka Hosszu protagonista, avendo ottenuto il miglior crono in 2’06″09 che la candida ad un ruolo predominante. Da non sottovalutare comunque l’americana Madeline Dirado (2’08″60) come anche la Canadese Hilary Candwell (2’07″40). Deludenti invece i tempi ottenuti sia da Missy Franklin (undicesima in 2’09″36) e sia di Emily Seebohm (decima in 2’09″00) molto distanti dalle loro risultati migliori e vedremo se nel programma serale sapranno mettere in acqua il loro 100%.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Fina

Lascia un commento

Top