Ciclismo su pista, Olimpiadi Rio 2016: prima giornata eccellente per Viviani

viviani.jpg

Grandissima prima giornata per Elia Viviani nell’omnium alle Olimpiadi di Rio. L’Italia ha calato il suo pezzo da novanta nel ciclismo su pista ed il velocista veneto non ha deluso le aspettative: a metà gara è secondo in classifica generale (104 punti), attaccato al francese Thomas Boudat, in testa con 106. L’azzurro non era partito benissimo, chiudendo al settimo posto lo scratch dominato dal danese e campione olimpico in carica Lasse Norman Hansen. L’oro di Londra era riuscito a trionfare anche nell’inseguimento, ma lì è venuto fuori il vero Viviani, terzo in 4:17.453 alle spalle anche di Cavendish. L’apoteosi tricolore però è arrivata nell’eliminazione: prima posizione e 40 punti per il corridore del Team Sky. Non completamente all’altezza fino ad ora gli avversari: Hansen è crollato nell’eliminazione ed è sesto, preceduto da Gaviria, Kluge e Cavendish, tre dei rivali più accreditati della vigilia, ancora lontani dalla forma perfetta. Domani si decidono le medaglie: mancano all’appello chilometro da fermo, giro lanciato e corsa a punti.

Questa la classifica parziale: 

1 FRA
BOUDAT Thomas
36 32 38 106
2 ITA
VIVIANI Elia
28 36 40 104
3 GBR
CAVENDISH Mark
30 38 28 96
4 GER
KLUGE Roger
38 34 18 90
5 COL
GAVIRIA RENDON Fernando
32 22 36 90
6 DEN
HANSEN Lasse Norman
40 40 6 86

Si è disputata oggi anche la finale per quanto riguarda lo sprint maschile. Doppietta britannica con Jason Kenny e Callum Skinner che hanno dato vita ad uno splendido ultimo atto. Il bronzo è andato al russo Denis Dmitriev. Disputati anche i primi turni per lo sprint femminile: avanti praticamente tutte le favorite annunciate.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Elia Viviani

Lascia un commento

Top