Beach volley Olimpiadi Rio 2016. Ludwig/Walkenhorst perfette: titolo in Europa per la prima volta

ludwig-walkenhorst-18.8.2016.jpg

Europa, per la prima volta e in particolare Germania! Kyra Walkenhorst e Laura Ludwig sono le nuove campionesse olimpiche di beach volley. Dopo il Brasile, l’Australia e gli Usa (tre volte) tocca alla Germania issare la bandiera più in alto di tutte nel torneo femminile a Cinque Cerchi. Un successo meritato, l’impido, quello delle tedesche che a Rio hanno fatto percorso netto e perso un solo set, contro Laura Giombini e Marta Menegatti nel terzo match del girone.

Per il resto solo vittorio nette, come netta è stata quella di oggi in finale. Un dominio asosluto delle tedesche che hanno annichilito Agatha e Barbara incapaci di trovare le contromisure al ritmo in difesa e contrattacco della coppia tedesca. Se c’è una prima volta per la Germania c’è anche la quarta volta di Kerri Walsh che, vincendo la finale per il bronzo in rimonta 2-1 contro Larissa/Talita, si prende il quarto podio consecutivo, stavolta però si deve accontentare del bronzo.

LA FINALE. In avvio Agatha e Barbara, sospinte dal pubblico, indovinano qualche buona giocata e scattano avanti 6-4 ma è solo un’illusione per le carioca che vanno sotto 9-11. L’ultimo sussulto delle padrone di casa arriva per il 13-12 ma le tedesche ripartono subito di slancio con Walkenhorst (15-13) e un doppio errore delle brasiliane consegna di fatto il set alla coppia teutonica: 17-13. Le tedesche tengono il cambiuo palla e vincono 21-18.

Il secondo set non ha storia. Agatha e Barbara cedono psicologicamente e Ludwig/Walkenhorst non sbagliano più nulla. Le tedesche scattano avanti 6-1, Agatha e Barbara cercano di barcamenarsi ma al massimo arrivano a -3, poi sul 15-12 il crollo definitivo. Le teutoniche piazzano un break micidiale di 5-1 (20-13) e al secondo tentativo chiudono a loro favore sfruttando un errore al servizio di Barbara. Finisce 21-14 nel tripuidio tedesco e nel silenzio di gran parte di una Arena del Beach delusa.

FINALE 3. POSTO. Nella finale per il terzo posto la regina Kessi Walsh ha voluto lasciare il segno, forse per l’ultima volta nel torneo a Cinque Cerchi. Dopo tre ori consecutivi la statuintense in coppia con Ross vince la finale per il bronzo e dunque salirà per la quarta volta sul podio olimpico.

Nel primo set partono forte le brasiliane che prendo nil largo nella fase centrale con un paio di giocate veramente spettacolari e si portano avanti 1-0 (21-17). Sembra tutto facile per Larisa e Talita in avvio del set successivo ma non è così. Le brasiliane volano sul 6-3 ma Walsh reagisce alla situazione difficile nel migliore dei modi. Un paio di difese, qualche muro ben assestato e la coppia Usa è lì, a giocarsela. Un ace di Talita è l’ultima illusione per le brasiliane (11-8). Walsh/Ross pareggiano a quota 14 e poi piazzano un altro break da 3-0 (17-14). Non c’è più storia: le statunitensi vincono 21-17 e si portano in parità.

Il tie break si gioca all’insegtna dell’equilibrio fino al 7-7, poi ci pensa Walsh con un paio di grandi giocate a scavare il solco decisivo (9-7). Larissa e Talita vanno in rottura prolungata e per loro non c’è più niente da fare. Walsh e Ross non sbagliano più un a difesa e un colpo in attacco e vincono 15-9 per il 2-1 finale che regala loro il podio di Rio.

 

Lascia un commento

Top