Tour de France 2016, settima tappa: L’Isle Jourdain – Lac de Payolle. Ecco i Pirenei

Schermata-2016-06-22-alle-23.40.32.png

Iniziano ad arrivare momenti decisivi per la 103ma edizione del Tour de France. Dopo una prima tappa con alcune salite sul Massiccio Centrale mercoledì, senza però movimenti tra gli uomini di classifica, oggi tocca ai Pirenei entrare in scena nella settima frazione. Sicuramente i big non si lasceranno scappare quest’occasione ed attaccheranno.

Ovviamente non sarà questa la tappa che deciderà la Grande Boucle, ma è possibile vedere distacchi. Primi chilometri prevalentemente pianeggianti: dalla partenza di L’Isle-Jourdain, fino al primo GPM di giornata a la Côte de Capvern, con 7 chilometri e 700 metri di salita quasi abbozzata con una pendenza media del 3%, passeranno addirittura 117 km. Tutto sul finale però il grande spettacolo: al km 137 il traguardo volante, poi, subito dopo, il momento clou, lo storico Col d’Aspin. Una delle salite storiche dei Pirenei, con  12 chilometri con una pendenza media del 6,5%. Il primo tratto, di circa 200 metri, è molto facile poi la strada si stabilizza tra il 6 e il 7%. Il chilometro più difficile, quasi in doppia cifra, arriverà nella parte centrale, con gli ultimi 4 chilometri che restano molto impegnativi (7,5-8%). Non si arriva però in vetta, dopo lo scollinamento 6 chilometri di discesa e l’ultimo chilometro in falsopiano verso Lac de Payolle.

Favoriti? Ce ne sono tantissimi. Potrebbero giocarsela uomini da fuga, ma anche i big non si limiteranno a controllarsi. Fabio Aru potrebbe provare ad attaccare Chris Froome e Nairo Quintana, pronti alla battaglia a due. In casa Movistar c’è anche Alejandro Valverde, che sembra essere ideale per una tappa simile. Da seguire anche le fatiche di Alberto Contador e Vincenzo Nibali, due campioni che per un motivo o per l’altro non sono pronti a questa tappa al meglio. Tra gli outsiders i francesi Pinot e Bardet, e la coppia BMC Porte e Van Garderen. Riuscirà a tenere la maglia Van Avermaet?

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Lascia un commento

Top