Tour de France 2016, diciottesima tappa: Sallanches – Megève, cronometro individuale

PROFIL1-2.png

Diciottesima tappa per il Tour de France, dopo il primo assaggio di Alpi in Svizzera si ritorna in territorio francese. Formato inedito per la Grande Boucle, una cronometro individuale di 17 chilometri da Sallanches a Megève che può assomigliare più ad una cronoscalata. 

Prudhomme ha pensato a qualcosa di speciale per creare ancora più suspense. Un format unico: cronometro individuale molto breve, solo 17 chilometri, con al suo interno però tantissima montagna. Dopo quattro chilometri piatti, a Domancy scatta la prima ascesa la Cote de Domancy: tre chilometri al 10% di pendenza media. All’ottavo chilometro spiana per 1000 metri, prima di ricominciare a salire verso la Cote des Chozeaux: due strappi, uno di tre chilometri al 6% di pendenza media, uno di un chilometro all’8%. In cima inizieranno due chilometri di discesa che porteranno al traguardo.

Favorito, com’è scontato che sia, Chris Froome. La Maglia Gialla ha l’occasione con una prova del genere per chiudere la pratica e creare una distacco irrecuperabile. Può guadagnare ancora Richie Porte, spesso a suo agio nelle prove contro il tempo, che ha dimostrato una gran gamba nelle ultime tappe. Dovranno difendersi ancora invece Fabio Aru e Nairo Quintana, in attesa dello sprint finale per il podio di Parigi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top