Golf, PGA Championship 2016, l’ultimo treno verso la gloria: Day, Spieth e McIlroy a caccia di riscatto

CMjqR9MXAAAsAMs.png

Jason Day


Siamo ormai agli sgoccioli del quarto ed ultimo Major di questo 2016 golfistico. Sul percorso del Baltusrol Golf Club di Springfield (New Jersey, Stati Uniti), per molti dei big delusi da questa annata, si tratterà dell’ultimo treno verso la gloria. Un treno chiamato PGA Championship (montepremi 10,5 milioni di dollari), storica kermesse americana che si disputa a rotazione sui migliori green statunitensi. L’ultima edizione sul verde del Baltusrol fu disputata nel 2005 e vide imporsi l’americano Phil Mickelson,uno dei favoriti anche di questa edizione.

Ai nastri di partenza i migliori giocatori del circuito internazionale, il PGA Championship 2016 vanta la presenza dell’intera top ten dell’Official World Ranking, che si daranno battaglia sul durissimo par 70 del New Jersey. Tenteranno il “Major bis” lo svedese Henrik Stenson, l’inglese Danny Willett e l’americano Dustin Johnson, già capaci nel 2016 di portarsi a casa uno dei4 titoli più ambiti.

Occhi puntati sui delusi di questa stagione, ovvero l’americano Jordan Spieth, il nordirlandese Rory McIlroy e l’australiano Jason Day, detentore del titolo. Andranno a caccia di riscatto facendo leva sull’innato talento, asso necessario per affrontare un percorso del calibro del Baltusrol.

Lo scozzese Adam Scott, l’iberico Sergio Garcia, e l’americano Rickie Fowler, sono solo alcuni di coloro che potranno inserirsi nella lotta al vertice.

Per l’Italia al via il solo Francesco Molinari, che tenterà in primis di superare il taglio del secondo round, ed in secondo luogo di addentare una onorevole top 20.

Foto: Official Twitter PGA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top