Basket, Preolimpico Torino 2016: il Messico ai raggi X. Senza Ayon la stella è Cruz

basket-messico-pagina-fb-FIBA.jpg

Il Messico sarà l’avversario dell’Italia nella semifinale del Preolimpico di Torino 2016. Una formazione ampiamente alla portata degli azzurri, che sono nettamente favoriti nello scontro di questa sera. Nelle prime due sfide del girone i messicani hanno battuto l’Iran 75-70 e poi perso con la Grecia 86-70, ma grazie al successo contro gli asiatici hanno chiuso al secondo posto e quindi si sono qualificati per le semifinali.

Il migliore nella prima fae è stato Francisco Cruz a prendersi la squadra sulle spalle e a trascinarla soprattutto nella vittoria contro l’Iran. La guardia messicana ha segnato 18 punti contro gli iraniani e 19 nell sconfitta con la Grecia, ma gli azzurri dovranno tenere d’occhio anche Jorge Gutierrez (12.5 di media punti) ed Hector Hernandez, che viaggia a quasi dieci punti ed otto rimbalzi di media.

Messico che si è presentato a Torino senza la sua stella, Gustavo Ayon. Il centro del Real Madrid, fresco vincitore del campionato spagnolo, non ha fatto sapere quale è la reale motivazione della sua assenza, specificando che si trattano di motivi personali e professionali.

La squadra di Sergio Valdeolmillos si è qualificata al Preolimpico di Torino grazie al quarto posto ottenuto nei Campionati Americani dello scorso anno. I messicani sono stati sconfitti dall’Argentina in semifinale e poi anche dal Canada nella finale per il terzo posto.

Il Messico non partecipa alle Olimpiadi dal 1970, ma ha in bacheca una medaglia di bronzo conquistata nel 1936 a Berlino. Ai Mondiali vanta cinque partecipazioni e nell’ultima edizione ha chiuso al 14esimo posto e come miglior risultato ha un’ottava posizione nel 1967. Il risultato più importante della storia cestistica del Messico, però, è l’oro conquistato nei Campionati Americani del 2013. 

Un curriculum, dunque, che non spaventa gli azzurri, che comunque non dovranno sottovalutare l’orgoglio e la voglia di una nazionale che sogna un’impresa che avrebbe davvero dell’incredibile.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Credit pagina FB FIBA

Lascia un commento

Top