Atletica, Rio 2016: Darya Klishina ammessa alle Olimpiadi, esclusi tutti gli altri russi

Atletica-Darya-Klishina.jpg

La IAAF ha analizzato i dossier dei sessantotto atleti russi che hanno chiesto di poter partecipare ai Giochi Olimpici di Rio 2016 sotto colori neutri, dopo la sospensione da tutte le competizioni internazionali della loro federazione. Il massimo organismo dell’atletica leggera ha però mantenuto il suo pugno duro, respingendo tutte le richieste tranne una, quella della venticinquenne Dar’ja Klišina, due volte campionessa europea indoor di alto in lungo e bronzo continentale a Zurigo nel 2014. L’atleta di Tver’ potrà prendere parte d’ora in poi a tutte le competizioni internazionali, e dunque anche a quella a cinque cerchi.

Anche se manca ancora l’avallo del Comitato Olimpico Internazionale, la lunghista potrebbe dunque essere la seconda russa a partecipare a Rio 2016, dopo il caso dell’ottocentista Julija Stepanova, già presente agli Europei di Amsterdam e riammessa grazie alla sua collaborazione con la giustizia sportiva sul caso del doping organizzato del suo Paese. A determinare il “ripescaggio” di Dar’ja Klišina è stato il fatto che l’atleta vive e si allena in Florida, ed è dunque stata ritenuta estranea al sistema sportivo russo.

Tra i dossier respinti, invece, ci sono quelli della due volte campionessa olimpica di salto con l’asta, Elena Isinbaeva, o ancora quelli del campione olimpico di salto in alto, Ivan Uchov, e del campione del mondo dei 110 metri con sotacoli, Sergej Šubenkov.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top