Basket, Serie A Finale Scudetto 2016: PalaBigi fortino di Reggio Emilia, che vince gara-4 e pareggia la serie

Aradori-3-basket-Reggio-Emilia-Roberto-Muliere.jpg

Il PalaBigi resta un fortino inespugnabile per tutte le squadre in questi playoff. Davanti al proprio pubblico la Grissin Bon vince ancora in gara-4, imponendosi 81-76 sull’Olimpia Milano e pareggiando sul 2-2 la serie della Finale Scudetto 2016.
Prima di quattro partite vissuta veramente sul filo dell’equilibrio per trenta minuti con le due squadre separate al massimo da due possessi. Reggio Emilia riesce a trovare il break decisivo nell’ultimo quarto, toccando anche il +11, ma negli ultimi minuti Milano riesce in una rimonta pazzesca e arriva fino al -1, prima di perdere la guerra dalla lunetta.

Un’ottima prova di squadra quella dei ragazzi di coach Menetti con sei giocatori in doppia cifra, con Pietro Aradori (10 punti nel solo primo quarto) e Darjus Lavrinovic migliori marcatori con 15 punti a testa. Sono però le giocate di Polonara (due schiacciate fondamentali) e di Della Valle (stoppata su Macvan) a risultare decisive. Un’Olimpia che deve recriminare per la percentuale dalla lunetta (21/31) e una serata ancora negativa nonostante i sette punti per Alessandro Gentile. Deludono anche altri come Lafayette, Macvan e Batista, che in tre raggiungo a stento i dieci. Non basta una grande prestazione di Rakim Sanders, autore di 21 punti e del solito Jamel McLean (il migliore dei lunghi milanesi), che firma 17 punti in 21 minuti di impiego.

Nel primo quarto per Reggio Emilia segnano solo Aradori (10) e Della Valle (7), ma Milano riesce a tenere il comando della partita con Sanders e McLean, chiudendo avanti di un punto alla prima sirena (22-21). Un equilibrio che persiste anche nella seconda frazione: l’EA7 è tutta Mantas Kalnietis (otto per lui), ma poco prima dell’intervallo cinque punti consecutivi di Aradori permettono ai padroni di andare negli spogliatoi forti del vantaggio (41-39).

Al rientro in campo si accende finalmente per Reggio Emilia Darjus Lavrinovic, che con i suoi otto punti mantiene la Grissin Bon sempre avanti tra i quattro e i sei punti. L’Olimpia sbaglia molto e commette tanti errori di frenesia, ma Sanders (9) riesce a tenerla sul -4 (59-55) prima dell’ultima sirena. Le difficoltà in attacco di Milano proseguono con la squadra di Repesa che si intestardisce a tirare da tre punti e Reggio Emilia ne approfitta. Segnano un po’ tutti e c’è anche tempo per una stoppata fondamentale di Della Valle su Macvan e addirittura la Grissin Bon arriva sul +11 a due minuti dalla fine. Sembra ormai finita ed invece gioco da quattro punti di Sanders, tripla di Lafayette e ancora Simon dall’arco e Milano arriva fino al -1. Nella guerra dalla lunetta, pesano gli errori di Sanders a sette secondi dalla fine e Lavrinovic poi chiude la sfida e pareggia la serie.

Questo il tabellino della partita:

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – EMPORIO ARMANI MILANO 81-76 (21-22; 20-17; 18-16; 22-21)

Reggio Emilia: Aradori 15, Needham 3, Polonara 10, Lavrinovic 15, Della Valle 13, De Nicolao 4, Parrillo, Veremeenko 10, Kaukenas 11, Degli, Silins, Lever

Milano: Mc Lean 17, Lafayette 4, Gentile 7, Cerella, Kalnietis 11, Macvan 2, Restelli, Magro, Cinciarini, Sanders 21, Simon 10, Batista 5

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Foto di Roberto Muliere

Lascia un commento

Top