Giro d’Italia 2016, diciassettesima tappa: Molveno-Cassano d’Adda, fuga o volata?

t17_cassanoadda_alt.jpeg

Dopo le montagne torna la pianura nella 17esima tappa del Giro d’Italia 2016, la Molveno-Cassano d’Adda, con una frazione che vedrà quasi certamente protagonisti i velocisti.

I chilometri non sono pochi: 196; ma è praticamente l’unica difficoltà di una giornata in cui solo le squadre degli sprinter dovranno essere abili a tenere cucita la corsa per portarla alla volata generale: le fughe son sempre dietro l’angolo, quando si comincia a essere più stanchi.

Il terreno per lanciarle, peraltro, c’è: dopo 30 km si “sale” verso Bondo, che è un bel trampolino per chi volesse attaccare da lontano. Poi al km 97 c’è Passo Sant’Eusebio, al 4.5% nei primi km salvo spianare negli ultimi due.

Discesa verso Brescia, prima della piega che da Bagnolo Mella fa costeggiare la Bre-Be-Mi, attraversando diversi comuni bergamaschi, tra cui Calcio, Mozzanica e Treviglio. Gli ultimi 5 km sono pianeggianti, con un rettilineo che porta a Cassano d’Adda, dove è situato l’arrivo.

Giornata tranquilla per gli uomini di classifica, per le squadre che non hanno ancora centrato un successo di tappa c’è la possibilità di tentare la fuga da lontano. Non impossibile che si arrivi in volata, con la Maglia Rossa Giacomo Nizzolo che è ancora alla caccia della sua prima vittoria al Giro.

Foto: Giro d’Italia 2016

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.com

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

Lascia un commento

Top