Nuoto: super sabato di Trials olimpici con un parimerito e quattro migliori tempi stagionali

Fraser-Holmes-McEvoy-nuoto-twitter-dolphins-australia-swim-team.jpg

Grande giornata di Trials olimpici in ben quattro continenti diversi. Dopo la Francia, e in attesa dell’Italia, stanno nuotando numerose potenze acquatiche tra cui Australia, Cina e Giappone. La volata verso Rio 2016 è già partita a ritmo di temponi. Ecco i principali.

LA COPPIA E L’EX AEQUO – 100 dorso d’amore ad Adelaide, perché Emily Seebohm e Mitchell Larkin, dopo essersi presi il mondo a pancia in su a Kazan, in autunno hanno anche rivelato il proprio fidanzamento. Già velocissimi ieri in semifinale, lei si è migliorata scendendo a 58”73 – top del 2016 – in una finale velocissima con ben cinque atlete sotto il minuto, mentre lui si è peggiorato di quattro centesimi vincendo comunque la gara in 52”54. Pazzesco l’ex aequo nei 200 stile libero tra Thomas Fraser-Holmes e il velocista Cameron McEvoy: 1’45”63 per salire a braccetto nella seconda posizione del ranking stagionale. Emma McKeon, già a 1’55”53 quest’anno, ha toccato in 1’55”82 nella semifinale dei 200 sl femminili. Bronte Barratt si è fermata a 1’56”56. Georgia Bohl ha strappato il pass olimpico nei 100 rana in 1’06”12.

LI ZHUHAO PADRONE DEI 100 FARFALLA – Il 16enne cinese è salito al primo posto nel ranking mondiale stagionale dei 100 farfalla con un straripante 51”24 (anche record nazionale) nella settima giornata dei Trials di Foshan. Cancellato il precedente primato gommato che apparteneva dal 2009 a Zhou Jiawei e, soprattutto, segnale di guerra lanciato a Michael Phelps e Chad Le Clos, a questo punto non più da soli nella corsa all’oro olimpico della specialità. L’altro qualificato è Zhang Qibin (52”34). Yu Hexin ha vinto i 50 stile libero ancora orfani del campione mondiale dei 100 Ning Zetao (ammalatosi dopo il 47”98 della semifinale) in 22”16.

KANETO E HAGINO AL TOP – A Tokyo, Giappone, Rie Kaneto si è presa la vetta dei 200 rana in 2’19”65, quasi due secondi in meno rispetto al miglior tempo stagionale della russa Yulia Efimova, attualmente sospesa dopo la positività al meldonium. Stesso discorso per Kosuke Hagino, un lampo nei 200 misti in 1’55”07. Per entrambi, oltre al biglietto per Rio 2016, è arrivato anche il primato nipponico. Molto vicini tra loro nei 200 dorso Ryosuke Irie (1’56”30) e Masaki Kaneko (1’56”52). Nella semifinale dei 50 stile libero 22”25 per Shinri Shioura.

CONDORELLI RISPONDE PRESENTE NEI 100 STILE – A Toronto il velocista canadese di origini italiane, esploso l’estate scorsa ai Panamericani, è risultato più veloce al mattino che al pomeriggio nella gara regina. 48”09 (settimo tempo mondiale dell’anno) in batteria e 48”16 in finale, crono comunque sufficiente per la vittoria davanti al 20enne Yuri Kisil, primo a metà gara e dunque battuto in 48”58, e per il pass olimpico. “Ho ancora molto da lavorare – ha detto Condorelli -, questo risultato mi mostra a che livello sono“.

DALL’OLANDA AUMENTA IL CLUB 1’55” – Femke Heemskerk è entrata nel club degli 1’55” nei 200 stile libero alla Swim Cup di Eindhoven. L’atleta allenata da Philippe Lucas, talentuosa ma spesso e volentieri frenata da blocchi psicologici nei grandi eventi, ha nuotato 1’55”85 salendo al sesto posto nei ranking 2016. Federica Pellegrini è ora settima con l’1’55”92 di Milano, ma un confronto adeguato si potrà fare ovviamente solo dopo Riccione. Sono già otto le atlete che hanno toccato in 1’55” finora e due di loro, la statunitense Katie Ledecky e la svedese Sarah Sjoestroem, sono addirittura scese a 1’54”. Mentre sale l’attesa per i 100 stile libero al femminile con Ranomi Kromowidjojo, Sebastiaan Verschuren ha infine vinto in 48”73 quelli maschili e Joeri Verlinden ha stampato un interessante 51”79 nei 100 farfalla (quinto tempo del 2016).

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: profilo Twitter Dolphins Australian Swim Team

Lascia un commento

Top