Golf, Augusta Masters 2016: Jordan Spieth balza subito al comando dopo il primo giro

CCWoBbPWYAEBIDy.jpg

In un primo round caratterizzato da un forte vento che ne ha condizionato l’andamento, il campione uscente Jordan Spieth ha messo subito le cose in chiaro, chiudendo uno spettacolare giro in 66,-6 e issandosi solitario in vetta alla classifica.

Lo statunitense, nell’edizione numero 80 dell’Auugusta Masters, ha percorso le prime 18 buche senza nemmeno un bogey, impressionando pubblico e addetti ai lavori, alla ricerca del bis della “giacchetta verde”.

Tra l’altro Spieth ha messo a segno una sorta di record, essendo solo al suo terzo Masters, ha ottenuto un incredibile -29 rispetto al par nei 9 round giocati; mai nessuno, nemmeno Tiger Woods, vi era riuscito.

Ovviamente essendoci ancora 54 buche non si può definire chiusa la contesa 2016, ma per gli inseguitori si fa già dura; i primi di essi sono, con due lunghezze di distacco, il neozelandese Danny Lee e l’irlandese Shane Lowry.

In quarta piazza troviamo un terzetto inglese, composto da Paul Casey, Ian Poulter e Dustin Rose, assieme al danese Soren Kjeldsen e allo spagnolo Sergio Garcia, con 69 colpi.

Tra gli altri favoriti della vigilia Rory McIlroy è ancora pienamente in corsa, 9° con 70, mentre ventunesimi sono Jason Day, Phil Mickelson e Louis Oosthuizen con un giro in perfetto par e addirittura 54° Bubba Watson, 5 piazze davanti ad Adam Scott.

Nella serata italiana partirà la caccia a Spieth, con il secondo round sullo spettacolare percorso dell’Augusta National Golf Club.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

 

Lascia un commento

Top