Giro d’Italia 2016, Pozzovivo: l’ultima grande opportunità per il sogno podio?

Pozzovivo-Ciclismo-Valerio-Origo-e1449584275491.jpg

Domenico Pozzovivo è un sognatore. Un eroe moderno, combattente fino al midollo. Scalatore vecchio stampo, leve corte e pedalare, nel vero senso della parola. A 33 anni, il Giro d’Italia imminente potrebbe essere la sua grande occasione per salire su quel podio che gli è sempre sfuggito.

Dagli esordi sfortunati con tanti ritiri e cadute sino alle tre top 10 consecutive tra 2012 e 2014. Nel 2015, lo ricordiamo a terra dopo una bruttissima caduta in curva, la faccia in una maschera di sangue: fortunatamente nulla di eccessivamente grave e Domenico è ancora a lottare.

Arriva al Giro senza grandi risultati e con la consapevolezza di un percorso che probabilmente non si adatta perfettamente alla sue caratteristiche, con tante discese che potrebbero metterlo in difficoltà. Pozzovivo, però, vive con gli italiani, sulla loro spinta sulle montagne: è la personificazione del ciclista che lotta anche contro la natura. Il fisico minuto contro tutti.

Una carriera quasi dedicata all’amore per la corsa rosa che non lascia il minimo dubbio. Un podio di Pozzovivo farebbe bene a tutto il movimento ciclistico.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

Top