Giro di Romandia 2016: tappa a Zakarin, maglia a Quintana

Zakarin-FB-Giro-.jpg

Tappa di montagna al Giro di Romandia 2016: nella terza frazione della corsa svizzera, partita da Moudon e giunta a Morgis ad imporsi è il russo Ilnur Zakarin (Katusha) che ha battuto in volata il compagno di fuga Nairo Quintana (Movistar), che conquista la maglia di leader della generale.

Sei uomini in fuga nelle prime fasi di gara: Egor Slin (Katusha), Daryl Impey (Orica GreenEDGE), Fumiyuki Beppu (Trek – Segafredo), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Marcel Wyss (IAM Cycling) e Jaco Venter (Dimension Data). I fuggitivi hanno avuto un vantaggio massimo di 4′: gli attaccanti poi si sono divisi con il passare delle salite, e davanti sono rimasti soltanto in tre, con Silin, Impey e Wyss. Il trio è stato ripreso in cima al penultimo GPM di giornata, con FDJ e Cannondale a fare il ritmo. Da sottolineare anche una foratura per Chris Froome: il britannico, capitano del Team Sky, è riuscito a rientrare in gruppo, ma al primo allungo ha ceduto di schianto.

A prendersi la responsabilità di fare l’andatura sull’ultima salita è stata la Katusha. Il primo a scattare però è Nairo Quintana (Movistar), a rispondere è il capitano della compagine russa, Ilnur Zakarin. La coppia davanti è andata di comune accordo, guadagnando sul gruppo guidato dalla FDJ, andandosi così a giocare la vittoria allo sprint. Il russo è riuscito a vincere, battendo il colombiano in una volata concitata. Terzo il portoghese Rui Costa (Lampre Merida), che ha regolato il gruppo dell’ex maglia gialla.

AGGIORNAMENTO ORE 18.25

Zakarin è stato declassato per condotta irregolare. Tappa a Quintana. Clicca qui per saperne di più.

Foto: FB Giro d’Italia

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Lascia un commento

Top