Boxe, anche Manuel Cappai si qualifica per le Olimpiadi di Rio 2016

Manuel-Cappai-Boxe-Pagina-FB-FPI-2.jpg

Manuel Cappai batte lo spagnolo Samuel Carmona Heredia nella finale per il terzo posto nel preolimpico europeo di boxe a Samsun (Turchia) e si qualifica per le Olimpiadi di Rio 2016 nella categoria mini-mosca. Si tratta della seconda partecipazione a cinque cerchi per il 23enne sardo dopo quella di Londra 2012.

La prima ripresa vedeva l’iberico partire a spron battuto e con ritmi elevatissimi. Heredia andava a segno con un gancio destro, cui facevano seguito un gancio sinistro ed un diretto destro. L’azzurro, visibilmente in difficoltà, barcollava poi su un potente diretto destro dell’avversario. Solo nel finale il portacolori del Bel Paese riusciva a riprendersi e piazzare un montante destro. Le ripetute testate, inoltre, costavano un warning allo spagnolo. Il round veniva attribuito dai giudici a Cappai, a nostro parere in maniera generosa.

Il match cambiava completamente nella seconda frazione. Heredia calava dal punto di vista fisico ed il portacolori del Bel Paese iniziava a martellare con una serie di ganci sinistri, cui si è aggiunto un pulito montante destro. Pregevole una combinazione gancio sinistro-diretto destro di Cappai, che questa volta si aggiudicava la ripresa in maniera nitida.

Nell’ultimo e conclusivo round andava in scena una boxe poco spettacolare, con l’iberico costantemente alla ricerca del corpo a corpo, pur andando quasi sempre fuori misura. Il pugile italiano si apriva la strada con il jab sinistro, prima di punire l’avversario con il diretto destro. La giuria assegnava quest’ultima ripresa di stretta misura a Heredia, ma Cappai si imponeva comunque ai punti e con verdetto unanime: 29-27, 29-27, 30-26.

Sale a quattro il numero di pugili italiani qualificati per le Olimpiadi di Rio 2016 (oltre a Cappai, ricordiamo anche Vincenzo Mangiacapre, Valentino Manfredonia e Clemente Russo), oltre ad Irma Testa in campo femminile. La quota, per ora, è inferiore a quella di Londra 2012, quando furono sette nel complesso. Resta tuttavia da disputarsi il preolimpico mondiale a Baku nel mese di giugno, mentre ad inizio luglio andrà in scena l’ultimo torneo riservato ai pugili APB/WSB (cui eventualmente potrebbero prendere parte anche Vincenco Picardi e Domenico Valentino). Insomma, esistono i presupposti per accrescere ulteriormente il contingente.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FPI

federico.militello@oasport.it

Lascia un commento

Top