Tennis, WTA Premier Indian Wells 2016: una sublime Roberta Vinci vola agli ottavi di finale

Roberta-Vinci-supertennis-FB.jpg

Un match che rasenta la perfezione. E’ questa la definizione più adatta per descrivere l’incontro disputato sul campo numero 3 del WTA Premier di Indian Wells da Roberta Vinci contro Elina Svitolina, n.14 del ranking. La tarantina si è imposta per 6-1 6-3 dopo un 1 ora e 1 minuto stupendo per la bellezza del suo gioco.

Semplicemente sublime Roberta sul cemento rovente della California. Un tennis spettacolare, fatto di colpi incisivi e di fioretto all’insegna dell’imprevedibilità. Troppo bello per essere vero lo stare in campo della tarantina valso la qualificazione agli ottavi di finale dove dovrà vedersela, a sorpresa, con Magadalena Rybarikova che ha superato la favorita della vigilia Belinda Bencic. Una sconfitta che, inoltre, potrebbe aprire degli scenari interessanti per la stessa Vinci che, tenendo conto anche della sospensione per doping di Maria Sharapova, avrebbe la chance di migliorare ulteriormente la propria posizione in classifica WTA (attualmente n.10).

Tornando alla cronaca, come dicevamo,  autentico show  di Robertina in pieno controllo dell’incontro dal primo quindici, mettendo in grossa difficoltà l’avversaria al servizio ed in risposta: dritti incrociati o lungolinea in avanzamento, giochi di volo in contropiede e pallonetti magistrali sono il campionario cui il pubblico americano ha avuto la fortuna di ammirare. Nel primo set, l’azzurra conquista ben 3 break, senza concedere neanche una chance alla malcapitata Svitolina, molto fallosa. Un 6-1 senza appello, conseguito in 29′ con una percentuale di efficienza al servizio ovviamente appannaggio di Roberta (73% contro 44%), 10 vincenti contro 5 e solo 7 errori commessi dalla tarantina

STATISTICHE SET 1

1 set vinci

Nel secondo parziale il canovaccio dell’incontro non cambia e seppur la Svitolina dia maggiore profondità ai suoi colpi, specie dal lato destro del campo, gli effetti sono quasi trascurabili. Nel quarto game infatti arriva il break grazie ad una sequenza di dritti implacabili dell’italiana. Sembra finita ed invece dal 5-3 l’ucraina si ridesta improvvisamente costringendo l’azzurra agli straordinari e dovendo annullare ben 4 palle del controbreak. La pugliese, però, conserva grandissima lucidità e giocando un punto più bello dell’altro recupera e aggiudicandosi la sfida 6-3.

STATISTICHE SET 2

2 set vinci

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Supertennis

Lascia un commento

Top