Equitazione, dressage: modificati i risultati delle qualificazioni a Rio 2016, ma…

Equitazione-dressage-Inna-Logutenkova.jpg

La Federazione Equestre Internazionale (FEI) ha deciso di annullare i risultati del CDI tre stelle di Lier, tenutosi in Belgio nell’ultimo week-end valido per le qualificazioni a Rio 2016. La decisione è arrivata in quanto l’amazzone ucraina Inna Logutenkova ha ricevuto dei punteggi decisamente troppo elevati da parte di due giudici suoi connazionali, senza i quali non avrebbe potuto raggiungere il pass a cinque cerchi con Fleraro. Secondo il comunicato emesso dal massimo organismo mondiale degli sport equestri “c’è stato un chiaro esempio di giudizio nazionalistico” a favore di Logutenkova, motivo per il quale i risultati della prova, che avevano visto sul podio anche l’azzurra Valentina Truppa, sono stati cancellati.

Di fatto, però, ai fini delle qualificazioni olimpiche non cambia nulla. Inna Logutenkova, infatti, perde punti con Fleraro, ma acquisisce comunque l’ultimo pass disponibile con Don Gregorius, cavallo con il quale aveva partecipato in altri concorsi. L’amazzone potrà dunque partecipare a Rio 2016, mentre la Polonia, che aveva lanciato il reclamo alla FEI, resta il primo Paese escluso per soli dodici punti con Beata Stremler su Rubicon D.

Precedentemente, la FEI aveva invece scagionato Marina Aframeeva, amazzone russa qualificata con il cavallo Vosk, verificando che in realtà i punteggi emessi dai giudici russi non avevano determinato l’esito qualificativo per il binomio.

Le quote olimpiche distribuite per l’equitazione restano dunque le stesse, e possono essere consultate CLICCANDO QUI.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Inna Logutenkova

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top