Volley, Coppa Italia – Modena è la prima finalista! Lucas e Ngapeth da fantascienza, Perugia ko

Earvin-Ngapeth-Champions-League-Modena-volley.jpg

Modena è la prima finalista della Coppa Italia 2016 di volley maschile. A Milano i canarini hanno sconfitto Perugia per 3-1 (20-25; 25-16; 25-22; 25-22) al termine di una semifinale estremamente combattuta, intensa e spettacolare, degno inizio di questa Final Four che torna a disputarsi nella cornice di Volley Land.

Dopo due ore di battaglia e di grandi colpi tecnici, i ragazzi di Lorenzetti sono riusciti a spuntarla in rimonta e domani pomeriggio (ore 17.30) difenderanno il titolo conquistato lo scorso anno sfidando la vincente della seconda semifinale tra Civitanova e Trento, a caccia della Coppa Italia numero 12 della storia emiliana.

La capolista, partita con tutti i pronostici della vigilia, ha sofferto la verve e l’aggressività di Perugia che però nei momenti caldi ha dovuto chinare il capo dopo aver dominato il primo parziale. Gli uomini di Kovac, alla terza Final Four consecutiva, si fermano in semifinale proprio come dodici mesi fa e non replicano la finale raggiunta nel 2014.

 

Perugia ha sfruttato al meglio la sua eccellente difesa e le invenzioni offensive di Atanasijevic per avvantaggiarsi nel primo set. Modena ha replicato dominando il secondo grazie a muro, servizio e all’ottima intesa tra Bruninho e compagni (soprattutto Ngapeth e Lucas). Il terzo set ha deciso l’incontro: una battaglia punto a punto decisa sul finire da qualche errore di troppo degli umbri, dalla potenza di Ngapeth e Lucas, da qualche invenzione di Piano e dalla concretezza di Lucas. Avanti 2-1 la DHL si è lanciata anche nel quarto set, tenendo lontani gli avversari che hanno provato a rilanciarsi involandosi sul 19-17 prima di una fulminante accelerazione avversaria che ha regalato il successo.

Sono stati Ngapeth e Lucas, insieme a un eccellente muro, a trascinare Modena verso la Finale. A Perugia non è bastata una buona difesa, la coraggiosa prova di Birarelli e Atanasijevic. Modena è in Finale e cerca un nuovo successo.

 

La capolista della nostra SuperLega ha ritrovato Matteo Piano al centro dopo l’infortunio patito in Champions League (3 muri, in difficoltà a tratti ma fulminante nella parte cruciale del terzo set). Prova fantascientifica di Earvin Ngapeth, autore di 22 punti (60% in attacco, 3 muri, 1 aces) immarcabile per tutta Perugia. Bruninho si è inteso alla perfezione con lo schiacciatore francese che ha fatto dimenticare la serata no di Luca Vettori (10 punti, 29% in attacco), mentre da incorniciare la prova di Lucas che ha incantato con i primi tempi arrivati grazie all’affiatamento con il palleggiatore (18 punti, 3 muri, 2 aces, 68% in attacco).

Perugia, senza l’infortunato Russell, ha dovuto fare i conti con i problemi fisici di Fromm e Kaliberda (12 punti a testa), non sono bastati i 20 punti di Atanasijevic e la prova al centro di Birarelli e Buti (3 muri a testa) che hanno perso il duello con Lucas, già in odore di Olimpiadi.

 

Lascia un commento

Top