Roma 2024, presentato il primo dossier al Cio. Sarà una candidatura low cost

oa-logo-correlati.png

Si è tenuta presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur la presentazione del primo dossier per la candidatura di Roma alle Olimpiadi nel 2024. In concomitanza il documento è stato inviato al Cio, al quale ne seguiranno altri due nei prossimi mesi.

Come era lecito attendersi, il Comitato Organizzatore ha messo in scena un evento in grande stile. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha letto una lettera del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “La candidatura di Roma ad ospitare i Giochi Olimpici e Paralimpici del 2024 è una sfida che sollecita le capacità progettuali del Paese, che ne mette alla prova visione, qualità e risorse. Dobbiamo valorizzare le energie migliori dello sport ed eliminare le storture, contrastando zone grigie e ogni forma di illegalità. Il percorso che ci separa dal momento in cui verranno assegnati i Giochi va compiuto con impegno e coerenza, chiedendo al nostro sport di dare il meglio di sè in tutti i campi, investendo sulle eccellenze come sulla diffusione della pratica sportiva di base, incentivando tutti coloro che, con generosità, si dedicano alla crescita delle diverse discipline“.

Ottimista, e non potrebbe essere altrimenti, il Presidente del Comitato promotore, Luca Cordero di Montezemolo, il quale ha anche spiegato che si tratterà di una candidatura dai costi limitati: “Sarà la più grande festa di sempre nella storia dello sport. Il costo per impianti permanenti per i Giochi di Roma 2024 è di 2,1 miliardi. In particolare il villaggio olimpico, Ibc e main press center, la cycling arena, il parco naturalistico dove si faranno le manifestazioni del canottaggio, lo stadio Flaminio e le vele di Calatrava. A questi vanno aggiunti 3,2 miliardi per impianti temporanei e costi di gestione ed organizzazione. Al momento disponiamo già del 70% degli impianti. Domani saremmo già in grado di celebrare la cerimonia inaugurale o ospitare le gare di nuoto e atletica. Questo progetto ha visto il lavoro di tantissime persone che lavorando dietro le quinte. Questa è una sfida per la città, e credo che abbiamo la forza, la storia, la cultura di vincere questa sfida. Le Olimpiadi entreranno in tante città e non solo a Roma. Vogliamo che le nostre Olimpiadi siano le migliori sotto tutti i punti di vista, lo sport deve essere al centro del progetto. L’impegno che prendiamo è con tutti i nostri atleti e le loro famiglie che avranno la possibilità di fermarsi anche dopo, vogliamo mettere al centro la città, che porterà un boom turistico fino a due anni dopo e se lavoreremo bene anche un miglioramento della qualità della vita. Al di là dello sport daranno un impulso anche per i cittadini“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Tag

Lascia un commento

Top