Speed Skating, Coppa del Mondo Stavanger: poca Italia nella giornata dei trionfi russi

1426343_1668854706686756_4517157044498446313_n.jpg

Nella prima giornata della quinta tappa di Coppa del Mondo a Stavanger (Norvegia), notizie non esaltanti per i colori azzurri. Sui 1500m , unica distanza della Divisione A cui ha preso parte un atleta nostrano, Andrea Giovannini non è andato oltre il quindicesimo tempo in 1’49″07, distante dalle sue migliori prestazioni su un ghiaccio di certo non velocissimo. Va detto che la specialità citata non è certo quella prediletta dal giovane 22enne di Baselga di Pinè, confidando in un risultato di ben altro tenore sui 5000m programmati per domani. Tornando alla cronaca, il migliore è stato il favorito Denis Yuskov in 1’44″94 davanti al belga Burt Swings (1’45″88) e all’olandese Kjeld Nuis (1’46″11).

Per quanto concerne le altre gare della categoria, a sorpresa il duo stelle e strisce Brittany Bowe ed Heather Richardson è rimasto a bocca asciutta sui 500m. In questa gara infatti è stata la coppia cinese Hong Zhang (37″82) – Jing Yu (37″93) a monopolizzare la scena con l’orange Jorien ter Mors (37″99) sul terzo gradino del podio. Sui 1000m, invece, parziale riscatto degli Usa con la Bowe seconda in 1’14″61 nel panino tulipano ter Mors (1’14″52  prima)/ Marrit  Leenstra (1’15″59 terza). In campo maschile, nuovo sigillo di Pavel Kulizhnikov in 34″71 precedendo il connazionale Ruslan Murashov (34″74), a testimonianza della grande prova di squadra russa, e Kai Verbij (34″87).

Nelle specialità della Divisione B, sui 500m,  undicesima e tredicesima posizione per i nostri Mirko Giacomo Nenzi (35″54) e David Bosa (35″57) nella gara vinta dal coreano Tae-Yun Kim in 34″93, unico a scendere sotto il muro dei 35″. Nella medesima distanza, al femminile, tredicesima piazza per la campionessa italiana sprint Yvonne Daldossi (39″46) distante 1″ dalla giapponese Miho Takagi, vittoriosa in 38″46. Daldossi che si è cimentata anche sui 1000m ottenendo il 19esimo crono in 1’19″47 nella graduatoria capeggiata dall’olandese Anice Das (1’16″65). Sui 1500m ottime prestazione di Nicola Tumulero che ha migliorato il proprio personale di 1’50″48 siglando il tempo di 1’48″97, valso il decimo posto nell’ordine dei tempi. Il successo, in questa gara, è andato al polacco Zbigniew Brodka in 1’47″81. Da sottolineare anche la prova del giovane Michele Malfatti, giunto 22esimo, capace di abbassare il suo personal besti di 1″61 (da 1’51’69 ad 1’50″08).

RISULTATI COMPLETI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: profilo FB Andrea Giovannini

Lascia un commento

Top