Sci alpino, Coppa del Mondo: Lara Gut vince a Lienz e allunga in classifica. Quinta Federica Brignone

Lara-Gut-Pagina-FB-Gut.jpg

Lara Gut vince il gigante di Lienz e lancia un messaggio chiaro all’americana Lindsey Vonn: la svizzera fa sul serio per la Coppa del Mondo assoluta. 

Seconda al termine della prima manche, la 24enne ticinese ha accorciato al massimo le linee nella seconda frazione, trionfando per 12 centesimi sulla liechtensteinese Tina Weirather. Non è un caso che ai primi due posti si siano installate due protagoniste assolute della velocità: il pendio ‘docile’ e le tracciature non impossibili hanno favorito questo tipo di atlete. Sarebbe riduttivo, tuttavia, attribuire il successo della Gut alle caratteristiche della pista austriaca. La rossocrociata, infatti, ha raggiunto ormai la piena maturazione anche tra le porte larghe, come testimoniano le due affermazioni nel giro di un mese tra Aspen e Lienz, con tanto di primato nella classifica di specialità. Salgono a 16, inoltre, i trionfi in carriera della svizzera in Coppa del Mondo. Chiude il podio, il primo stagionale, la tedesca Viktoria Rebensburg, staccata 3 decimi dalla vetta.

Grande rammarico per la slovena Ana Drev: al comando dopo la prima manche con 2 centesimi sulla Gut, la 30enne non ha retto la pressione, uscendo dopo poche porte nel corso della frazione conclusiva.

Quarta piazza per l’austriaca Eva-Maria Brem, poi Federica Brignone. L’azzurra ha pagato una prima manche sottotono, chiusa in sesta piazza. La 25enne di Milano ha attaccato nella seconda, facendo registrare il terzo miglior crono, ma recuperando pochi centesimi sulle avversarie, mancando il podio per 34 centesimi.

Prestazione di squadra molto positiva per l’Italia, che piazza ben quattro proprie rappresentanti fra le prime 10: settima Francesca Marsaglia, mai così avanti in gigante, nona Irene Curtoni, decima Elena Curtoni, autrice del miglior tempo nella seconda manche, nella quale ha recuperato ben diciassette posizioni. A punti anche Marta Bassino e Nadia Fanchini, rispettivamente 16ma e 18ma, mentre si è ritirata Manuela Moelgg. Nel complesso le azzurre si sono trovate a loro agio in una seconda prova con più angoli rispetto alla prima.

In classifica generale Gut allunga a 658 punti, +158 su Vonn. La svizzera comanda anche la classifica di gigante con 350 punti, +8 su Brem e +85 su Brignone.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina FB Lara Gut

federico.militello@oasport.it

Lascia un commento

Top