Equitazione: Truppa quarta nel dressage, successi azzurri nel volteggio

truppa_v_fixdesigneremodelcastegno.jpg

Impegnata nella prova di Coppa del Mondo di dressage a Salisburgo, l’amazzone Valentina Truppa ha ottenuto un importante quarto posto nel Grand Prix, dove ha gareggiato in sella a Fixdesign Eremo del Castegno. Con una percentuale di 74.600%, infatti, la numero uno azzurra della disciplina ha conquistato un risultato fondamentale in ottica qualificativa in vista delle Olimpiadi di Rio 2016. In una classifica molto corta, la vittoria è andata alla tedesca Isabell Werth su Don Johnson FRH (77.660%), che ha preceduto l’olandese Edward Gal su Glock’s Voice (77.040%) e l’altra teutonica Jessica von Bredow-Werndl su Unee BB (76.100%). Leonardo Tiozzo, l’altro italiano presente in Austria, ha chiuso quindicesimo in sella a Randon (64.020%).

Buone notizie per il dressage italiano arrivano anche da Roosendaal (Paesi Bassi), dove Alice Campanella ed il suo De Miro hanno chiuso al quarto posto della prova Freestyle della categoria junior, con 71.200 punti percentuali. L’unico rimpianto riguarda il terzo gradino del podio, sfuggito per pochissimo, visto che l’olandese Diana Van De Bovenkamp su Corvette ha chiuso un punteggio di 71.325%. L’altra padrona di casa Febe Van Zwambagt si è aggiudicata la vittoria su s Las Vegas (74.475%) davanti alla turca Lina Uzunhasan su Donna Ray (74.125%).

Tornando a Salisburgo, la località austriaca ha ospitato in questi giorni anche le prove valide per la Coppa del Mondo di volteggio. Al termine di un finale al cardiopalmo, che ha visto anche una correzione di punteggio, Anna Cavallaro ha conquistato la sua seconda vittoria stagionale dopo quella di Parigi, chiudendo con 8.373 punti dopo le due giornate di gara. La veronese, accompagnata dal fido Harley e da Nelson Vidoni alla longia, era inizialmente stata classificata al secondo posto, ma una revisione dei punteggi le ha permesso di scavalcare la svizzera Simone Jäiser su Luk, detentrice della Coppa del Mondo e recentemente vincitrice a Madrid (Rita Blieske; 8.339). Terzo posto per l’altra elvetica Nadia Büttiker su Keep Cool (Monika Winkler-Bischofberger; 8.217).

L’Italia ha ottenuto il successo anche nella prova del pas de deux, dove si sono imposti Erika Di Forti e Lorenzo Lupacchini su Little Louis (Marcella Hoffmann; 7.930). Secondo posto per i tedeschi Jolina Ossenberg-Engels e Timo Gerdes su Dragoner (Claudia Döller-Ossenberg-Engels; 7.611), terzo per gli svizzeri Zoe Maruccio e Syra Schmid su Caramel Z CH (Michael Heur; 7.218).

Infine, nel volteggio maschile ha trionfato il britannico Jannis Drewell su Lago Maggiore (Simone Drewell; 8.509), davanti ai francesi Clément Taillez su Dyronn (Cédric Cottin; 8.131) e Vincent Haennel su Quartz D’Olbiche (Fabrice Holzberger; 8.114).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top