Olimpiadi Rio 2016: il percorso e il sito del Mtb Centre

Eva-Lechner-Mountain-Bike-Romeo-Daganello.jpg

Deodoro Olympic Park, Mountain Bike Centre: qui, il prossimo agosto, si svolgeranno le gare di Cross Country che assegneranno le medaglie nella disciplina classica della MTB. Una location di gara situata a nord della città e che ospiterà le competizioni di 11 discipline.

Lo scorso 11 ottobre si è disputato il preolimpico che ha lasciato atleti e addetti ai lavori più che soddisfatti del percorso dall’ex biker sudafricano Nick Floros. Naturalmente spettacolare per lo scenario che si staglia davanti ad atleti e pubblico (5000 saranno i posti a sedere ma in 20000 potranno seguire la gara in piedi), il percorso è tecnico e stimolante con diversi passaggi suggestivi che sfruttano sia creazioni artificiali sia elementi naturali che gli organizzatori hanno incluso nel percorso perché trovati nel luogo di gara durante i lavori di preparazione.

Tra i settori distintivi del tracciato alcuni elementi artificiali che richiamano la cultura brasiliano: dalle flip-flop (infradito) sulle quali salteranno gli atleti alla spiaggia dei dei cocchi passando per una discesa con una pendenza di 40° molto tecnica e suggestiva. Punto nevralgico della gara sarà la salita di Flag Mountain: oltre un chilometro di ascesa sui 6 del percorso. Pendenze non eccessive ma un  lungo tratto da percorrere sempre in spinta dove chi ha le gambe può fare la differenza.

Recentemente, come detto, si è svolto il preolimpico con temperature prossime ai 35°C. Per fortuna degli atleti, durante i Giochi il meteo dovrebbe essere più clementi con un caldo presente ma non soffocante ad assestarsi sui 25°, decisamente più sopportabili. Tutto sembra pronto per una gara dall’alto spessore tecnico che potrebbe anche regalare soddisfazioni alla spedizione italiana.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Romeo Daganello

Lascia un commento

Top