Nuoto, Pro Swim Minneapolis 2015: siluro Ledecky sui 200sl. Michael Phelps 3° sui 100 delfino

Katie-ledecky-nuoto-foto-facebook-fina-deepbluemedia.jpg

Nella prima tappa delle Arena Pro Swim Series, che si terranno dal 12 al 14 novembre presso lo University Aquatic Center di Minneapolis, grandi tempi e protagonisti nella vasca stelle e strisce.

Nel confronto, forse più atteso, dei 200 stile libero femminili tra Katie Ledecky, Missi Franklin ed Allison Schmitt è stata la detentrice dei record del mondo di 400, 800 e 1500m stile ad imporsi con un grandioso 1:55.37 di qualche centesimo più basso del riscontro nuotato, una settimana fa a Dubai, dalla magiara Katinka Hosszu (1:55.41). Un vero e proprio siluro la Ledecky che, ogni qualvolta entra in acqua, è espressione di potenza natatoria allo stato puro. Nonostante, infatti, la preparazione non sia certo finalizzata su questo evento, Katie ha dato un saggio ulteriore delle sue straordinarie qualità, avendo la meglio, come detto, di una Franklin più che buona in 1:56.73 e della campionesse olimpica di Londra 2012 Schmitt in 1:57.28 che quando arriveranno le “forche caudine” dei Trials dovrà sfoderare tutto il suo repertorio per centrare una difficile qualificazione a Rio 2016.

L’altra gara di grande interesse, in questo day 1, sono stati senza dubbio i 100 farfalla uomini nella cui finale era presente “Lo squalo di Baltimora” Michael Phelps, protagonista di una stagione particolare condita dalle migliori prestazioni dell’anno sui 100, 200 farfalla e nei 200 misti ma sospeso dalla sua Federazione per guida in stato di ebbrezza, poco dopo le selezioni 2014, che gli ha impedito di prender parte ai Mondiali di Kazan di questa estate. Un momento difficile, pertanto, per il nuotatore più forte della storia, raccontato in una lunghissima intervista alla rivista Sports Illustrated (clicca qui per saperne di più). Ebbene il ritorno alle gare è valso un terzo posto sui suoi 100 farfalla in 52.99 nella gara vinta da Gilles Smith in 52.57 davanti a Santo Condorelli in 52.58, tra le sorprese dell’annata sui 100 stile libero e vincitore dei Giochi Panamericani con uno strepitoso 47.98.

A chiosa, un dato interessante è la terza posizione sui 400 misti della citata Ledecky in 4:39.18 confermando la volontà di cimentare in ottica olimpica sulla distanza, come sui 100 stile, e rafforzata dal fatto che il crono nuotato a Minneapolis è il suo personale, abbassato di ben 2 secondi rispetto al precedente (4:41.70). Che dire. Un vero e proprio mostro delle acquee la ragazza del Maryland e non sono, pertanto, da escludere altri tempi eccezionali nel resto del programma cui l’atleta americana parteciperà.

RISULTATI COMPLETI DAY 1 PRO SWIM MINNEAPOLIS 2015

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: pagina FB Deepbluemedia

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top