MotoGP, GP Valencia 2015, qualifiche: lo Squalo Lorenzo in pole per azzannare il titolo. Dodicesima piazza platonica per Valentino Rossi

Lorenzo-FOTOCATTAGNI.jpg

Nella gara più importante della stagione, Jorge Lorenzo partirà in pole position, dopo una prova di forza impressionante. Da campione vero. Il maiorchino ha stampato l’incredibile tempo di 1:30.011, mettendosi dietro, senz’appello, i connazionali Marquez, Pedrosa e un sorprendente Aleix EspargaróValentino Rossi ha chiuso il Q2 all’ultimo posto anche a causa di una caduta: non cambia nulla ovviamente per lui in chiave-Decima, vista la spada di Damocle rappresentata dalla penalità in griglia affibbiatagli per i fatti di Sepang.

Il Dottore ha passeggiato o poco più, consapevole dell’inutilità in ottica gara della sua qualifica. E alla fine della sessione è anche caduto. Molto più importanti per Rossi sono state le indicazioni sul passo ottenute dai long run provati durante le libere. Il tavulliese stava ottenendo il suo miglior tempo in Q2 quando è scivolato, non riuscendo a completare il suo giro.

Il primo riferimento interessante delle qualifiche era stato, tuttavia, quello di Marc Marquez (1’30″499), seguito da Pedrosa e Lorenzo, poi lo Squalo ha iniziato a tirare sul serio e con una stilettata mortifera ha staccato il nuovo giro record della pista che sa tanto di quinto titolo mondiale della sua carriera. In seconda fila, oltre ad Aleix Espargaró, Crutchlow e Smith; mentre i ducatisti Iannone, Dovizioso e Petrucci si sono classificati rispettivamente settimo, nono e decimo.

Se Jorge riuscirà a partire “a fionda” come spesso ci ha fatto vedere, la teorica remuntada iridata di Vale assumerebbe i contorni del miracolo sportivo senza precedenti.

 

LA GRIGLIA DI PARTENZA

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top