Vela, stagione ok per Flavia Tartaglini ma per Rio serve qualcosa in più

TARTAGLINI_-e1397561786476.jpg

La storia si è ripetuta anche stavolta. È dal 2011 che Flavia Tartaglini non riesce a centrare la Medal Race iridata negli anni dispari: proprio quattro anni fa si classificò infatti 13^ mentre nel 2013 e nella rassegna appena terminata in Oman la gaetana ha raccolto due 14esimi posti. Non resta che aspettare dunque i Mondiali di febbraio quindi per vedere se l’atleta delle Fiamme Gialle avvicinerà o migliorerà i risultati del 2012 e del 2014, terminati entrambi nelle prime dieci posizioni.

Analizzando i risultati di quest’anno, in attesa del gran finale ad Abu Dhabi, si può invece sottolineare la stagione nel complesso positiva della windsurfista azzurra, capace a Weymouth di  agguantare nella classifica dei plurivincitori italiani il terzetto formato dai fratelli Sibello, Giulia Conti–Giovanna Micol e Vittorio Bissaro–Silvia Sicouri.

Bisogna tuttavia rimarcare la presenza di un gruppetto di veliste apparse quasi sempre superiori all’azzurra: l’olandese Lilian De Geus, la francese Charline Picon, il terribile trio polacco Malgorzata Bialecka, Zofia Noceti-Klepacka, Maja Dziarnowska (a Rio per fortuna andrà soltanto una), la britannica Bryony Shaw. In chiave iridata e sopratutto olimpica, Flavia dovrà cercare di fare quel piccolo passo in avanti per poter lottare, oltre che per la top ten, anche per le medaglie.

 

I piazzamenti di Flavia Tartaglini nel 2015: 

Coppa del mondo Weymouth 2015: 1

Coppa del mondo Miami: 4

Coppa del mondo Hyeres: 23

Europei Mondello: 9

Mondiali Oman: 14

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top