Scherma, Coppa del Mondo: lo Zar Yakimenko vince a Tbilisi, male gli azzurri

scherma-aldo-montano-mondiali-fb-bizzi.jpg

Alexei Yakimenko non si ferma più e ricomincia da dove aveva chiuso la scorsa stagione. Dal Mondiale vinto al successo nella prima tappa di Coppa del Mondo a Tbilisi. Sulla pedana della capitale della Georgia il russo si conferma lo sciabolatore più forte del momento e sconfigge in finale il romeno Tiberiu Dolniceanu con il punteggio di 15-8.

Sul gradino più basso del podio ci salgono il tedesco Nicolas Limbach (ko 15-10 con Yakimenko) e l’ucraino Andrey Yagodka (15-7 con Dolniceanu).

Anche la prima tappa di Coppa del Mondo conferma il fenomeno di una scherma sempre più internazionale e globalizzata, come già accaduto ai Mondiali. La dimostrazione sono la presenza di due iraniani (Pakdaman e Abedini) nei quarti di finale, chiaro segnale di una crescita di questo sport anche in altri paesi e continenti.

Purtroppo le cattive notizie arrivano dall’Italia con nessun azzurro che è riuscito a qualificarsi per la finale ad otto. Aldo Montano, Luca Curatoli e Diego Occhiuzzi sono stati tutti sconfitti agli ottavi di finale: Aldo è stato superato da Yagodka per 15-11; Luca ha sofferto e perso malamente con l’americano Homer per 15-6, mentre Diego si è fermato contro Dolniceanu per 15-10.

Eliminati nel tabellone dei 32 Leonardo Affede ed Alberto Pellegrini, ko rispettivamente dal francese Anstett (15-8) e dall’iraniano Pakdaman (15-13). Allo stesso turno è uscito di scena anche Riccardo Nuccio, sconfitto nel derby tutto azzurro con Diego Occhiuzzi 15-6.  Subito ko al primo assalto di giornata Luigi Samele, Enrico Berrè e Stefano Sbragia.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@oasport.it

Twitter: @Andrea_Ziglio

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

 

Lascia un commento

Top