Canottaggio, Mondiali 2015: Italia di legno nelle specialità non olimpiche

Petru-Alin-Zaharia-e-Armando-DellAquila-canottaggio-due-senza-pl-foto-federazione.jpg

Nessuna medaglia conquistata dall’Italia nelle specialità non olimpiche scese in acqua oggi ad Aiguebelette. Sono ben due i legni presi dall’Italia tra due senza pl e otto pl. A negare la gioia del podio a Petru Alin Zaharia e Armando Dell’Aquila è la Germania con una grande rush finale. Gli azzurri partono bene, sono secondi ai 1000 metri dietro all’imprendibile Gran Bretagna, a 500 metri dall’arrivo la Francia cambia marcia e si mette davanti al duo italiano; quando il bronzo sembrava ormai in tasca, Zaharia-Dell’Aquila devono arrendersi al ritorno della Germania, capace di rimontare oltre tre secondi agli azzurri.

Nella finale a cinque dell’otto pl mancano per un soffio l’appuntamento con la medaglia anche Sfiligoi, Tedesco, Gerosa, Barbaro, Luini, Serpico, Schisano, Di Girolamo, t. Barattolo, in testa sino a metà gara e calati negli ultimi 500 metri. Oro alla Germania che precede Francia e Stati Uniti.

Quinta piazza per Giulia Pollini nella finale del singolo pl vinta dalla neozelandese Zoe Mcbride sulla britannica Imogen Walsh e sulla statunitense Kathleen Bertko. Arriva un sesto posto invece dal quattro di coppia pl di Casiraghi, Mulas, Pegoraro, Gherzi, rimasto a contatto con il podio soltanto nella prima parte di gara. Troppo forti Francia, Germania e Danimarca, con i transalpini che si prendono l’oro per una manciata di centesimi sui rivali teutonici.

Foto federazione italiana canottaggio

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top