Vuelta a Espana 2015, terza tappa: Mijas-Malaga, prima opportunità per i velocisti

Schermata-2015-08-11-alle-02.44.34.png

Dopo la cronosquadre di apertura e un primo arrivo in salita, la terza tappa della Vuelta a España 2015 dovrebbe concludersi in volata. Gli sprinter presenti, dunque, sono finalmente chiamati all’opera.

Partenza da Mijas e primi 20 chilometri in leggera discesa. Già qui potrebbe partire la fuga di giornata, anche se difficilmente i coraggiosi avranno possibilità di arrivare al traguardo. Dopo una quarantina di chilometri primo GPM di giornata, l’Alto Sierra Almogìa. Terza categoria ma da non sottovalutare, specialmente per gli attaccanti. Segue un tratto di strada mosso, in cui si incontrerà anche la salita dell’Alto de Colmenar, anche in questo caso un terza categoria.

Gli ultimi 50 chilometri, dei 164 totali, sono totalmente in pianura, fatta eccezione per un piccolo dentello a meno di 10 chilometri dal traguardo che potrebbe mescolare le carte e rovinare i piani delle squadre dei velocisti. Difficile qualcuno possa prendere margine, ma in una situazione confusa come quella che si potrebbe creare non va escluso nulla. Nel finale largo allora alle ruote veloci che non dovrebbero avere problemi a resistere in gruppo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Tag

Lascia un commento

Top