Vuelta a España 2015: cronosquadre alla BMC, Maglia Rossa a Velits

1024px-ToB_2014_stage_8a_-_Peter_Velits_031.jpg

Trionfa la disorganizzazione nella prima tappa della Vuelta a España 2015. Ironia a parte, a vincere la prima frazione della terza grande corsa a tappe stagionale e a conquistare la Maglia Rossa è la BMC, campionessa del mondo in carica di questa prova, che ha percorso i 7,4 km da Puerto Banus a Marbella in 8’10”, alla media di 54.3 km/h. A vestire il simbolo del primato è lo slovacco Peter Velits, primo a tagliare il traguardo. Qualche emozioni le ha riservate anche questa prima frazione: infatti è solo un secondo a deciderla. Seconda piazza per Saxo Tinkoff e Orica GreenEdge, entrambe staccate di una lunghezza.

Come preannunciato, la sconfitta più grande è stata quella dell’organizzazione della Vuelta che, alla vigilia dello start, è stata costretta a “neutralizzare” la cronometro a squadre d’apertura, a causa del percorso reso inadeguato dalla sabbia, togliendo di mezzo i distacchi e assegnando solo il successo parziale e la maglia di leader. La maggior parte delle compagini (soprattutto quelle con gli uomini di classifica, vedi Astana, Team Sky e Movistar) ha deciso di affrontare la prova con molta cautela, non rischiando nulla.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Commons Wikimedia

Tag

Lascia un commento

Top