Pentathlon moderno, Europei 2015: De Luca e gli azzurri alla ricerca delle medaglie

De-luca.jpg

Con un bottino di sei ori, nove argenti e nove bronzi, per un totale di ventiquattro medaglie, l’Italia occupa l’ottava posizione del medagliere storico dei Campionati Europei di pentathlon, classifica ampiamente guidata dall’Ungheria davanti a Russia e Gran Bretagna. La graduatoria tiene naturalmente conto di tutte le medaglie assegnate sin dalla prima edizione della rassegna continentale, che si è tenuta nel 1987 a Berlino Ovest, fino a quella dello scorso anno, organizzata nella città magiara di Székesfehérvár.

Anche quest’anno, a Bath (Gran Bretagna), l’Italia cercherà di ottenere almeno un podio nelle sette prove in programma, obiettivo minimo per una squadra che negli ultimi anni è sempre salita sul podio. L’ultima medaglia d’oro, invece, risale al 2012, quando a Sofia fu Riccardo De Luca a tagliare per primo il traguardo della gara individuale maschile. Il ventinovenne romano, tra l’altro già qualificato alle Olimpiadi di Rio 2016, sarà nuovamente il leader della formazione maschile, che nella prova individuale vedrà impegnati anche Nicola Benedetti, Riccardo De Luca, Auro Franceschini e Fabio Poddighe. Completano il novero dei convocati Valerio Grasselli e Tullio De Santis, che prenderanno parte alle staffette.

Se nella passata edizione gli uomini ottennero un argento a squadre, le donne salirono sul terzo gradino del podio della classifica dominata dalla Germania. A Bath le azzurre proveranno a ripetere questo exploit, grazie alla formazione composta da Lavinia Bonessio, Claudia Cesarini, Alice Sotero e Gloria Tocchi. Per quanto riguarda le staffette, saranno in gara Camilla LontanoFrancesca Gandolfo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top