MotoGP: l’importanza di una scossa per Valentino Rossi

Valentino-Rossi-MotoGP-libera-fini-editoriali.jpg

L’undicesimo appuntamento del Mondiale di MotoGP, sul celebre tracciato di Brno, ha lasciato un po’ di amaro in bocca in Valentino Rossi, terzo alla fine, ma ampiamente staccato dal suo compagno di squadra, tornato nettamente più in forma dalle vacanze e la testa della classifica condivisa con il maiorchino a dimostrarlo. Condizione che, tuttavia, fin da ora avvantaggia lo spagnolo, avendo ottenuto più vittorie del 46.

Ma in cosa Lorenzo ha fatto così tanto la differenza? Indubbiamente, la sua capacità di adattamento a condizioni particolari e sempre diverse è stato un fattore importantissimo. Ad Indianapolis e in Repubblica Ceca l’iberico ha saputo trovare la quadra fin da subito, lavorando con molta più serenità su una base solida e simulando le condizioni di gara con maggiori certezze di Valentino. Va da sè che anche l’adozione degli pneumatici medi, in questi ultimi weekend più prestazionali, ha agevolato Jorge e la sua guida rispetto ad un Rossi in grande difficoltà con l’avantreno.

Serve, pertanto, una scossa per il 46 fin dal prossimo GP di Silverstone, pista che non ama particolarmente e che invece ha visto essere protagonisti più volte sia Lorenzo che Marc Marquez. Un cambiamento che deve partire dal venerdì per cercare di tenere il passo dei rivali e continuare a coltivare aspirazioni per il decimo titolo.

A 7 gare dalla fine, la situazione psicologica è mutata con Valentino che non potrà più permettersi una gestione ma dovrà attaccare e cercare di tornare in auge come avvenuto ad Assen, luogo della sua ultima vittoria. In questo senso, anche la scelta di Bridgestone sulle gomme, sarà fondamentale per capire chi dei due alfieri della Yamaha avrà maggiori possibilità in relazione anche alle condizioni di pista.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: Yamaha

Twitter: @Giandomatrix

One thought on “MotoGP: l’importanza di una scossa per Valentino Rossi”

  1. Luca46 scrive:

    Mi spiacerebbe se Rossi non ce la facesse. Ci spero tanto. Quello che mi fa sperare è che nonostante una serie stratosferica il vantaggio di Lorenzo è di 0 punti. Ora Lorenzo in gran rimonta ha tutto da perdere vedremo chi gestirà meglio il cambio di situazione sotto l’aspetto psicologico.

Lascia un commento

Top