Canoa velocità, Mondiali Milano 2015: Rizza-Florio per la finale in un K2 200 m stellare

Rizza-Florio-Canoa-Federcanoa.jpg

Obiettivo finale per poi sognare. Intervistati dalla Gazzetta di Mantova, Manfredi Rizza e Matteo Florio non hanno nascosto il proprio sogno. “Forse un livello così alto non si era mai visto nel K2 200 m – dichiara Rizza – ma noi siamo pronti” .

A dar manforte al portacolori della Canottieri Ticino Pavia ci sono sopratutto i tempi fatti registrare nel ritiro pre-mondiale (crono sul 31 basso) e sopratutto la continuità di risultati che la coppia azzurra raccoglie da ormai due anni. Lo storico terzo posto ottenuto proprio lo scorso anno in Coppa del mondo a Milano, la finale iridata 2014 mancata per pochi decimi, le convincenti prove agli Europei di Racice e in World Cup a Duisburg.

Il ruolino di marcia per questi due pagaiatori nati negli anni ’90 comincia a essere di tutto rispetto e una finale all’Idroscalo darebbe quelle certezze per dedicarsi anima e corpo a Rio 2016.

Come giustamente detto da Manfredi Rizza, tuttavia, la concorrenza sarà agguerritissima con barche europee e americane pronte a darsi battaglia. Per la vittoria sembra una questione a due tra Serbia e Germania: Marko Novakovic e Nebojsa Grujic sono i campioni in carica mentre Ronald Rauhe e Tom Liebscher si sono presi la rivincita quest’anno nella rassegna continentale di Racice. Un gradino sotto una sfilza di nazioni: Gran Bretagna, Russia, Francia, Spagna, Ungheria, Polonia, Svezia e le americane Argentina, Cuba e Canada. Insieme a loro c’è pure l’Italia che dovrà essere brava a sfruttare al meglio il fattore casa per guadagnare quei decimi/centesimi fondamentali sui 200 metri.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top