Tuffi, Mondiali Kazan 2015: sincro misto, tutto aperto? L’Italia schiera Batki-Verzotto

Batki-Verzotto-tuffi-foto-ibola-nagy.jpg

In attesa della finale del sincro 3 metri femminile con Tania Cagnotto e Francesca Dallapè all’assalto della medaglia e del pass olimpico, ai Mondiali di Kazan 2015 il primo titolo che sarà assegnato sarà quello del sincro misto 10 metri, specialità introdotta dalla Fina lo scorso dicembre che molto piace al pubblico e che, addirittura, potrebbe diventare presto specialità a Cinque Cerchi. Lo ha dichiarato al sito della Federnuoto il ct azzurro Giorgio Cagnotto: “La Fina ci ha invitato a provare queste discipline che potrebbero diventare olimpiche visto che soprattutto il sincro ha avuto un grande successo televisivo“.

Nella stessa intervista, tuttavia, il ct ha aggiunto: “Noi ci proviamo però purtroppo Verzotto, che dovrebbe fare il sincro misto con Tania da tre metri e con la Batki dalla piattaforma, ha un problema al polso e bisognerà valutare la sua condizione nei prossimi giorni“. L’infortunio dell’altoatesino non è nuovo: già al Grand Prix di Bolzano e agli Assoluti di Bergamo ha dovuto togliere alcune gare dal suo programma per questo problema. E’ partito regolarmente per Kazan ma, come detto da Giorgio Cagnotto, voce in capitolo l’avrà anche lo staff medico.

Italia tutta da decifrare, dunque. Nelle principali gare internazionali disputate quest’anno Batki e Verzotto hanno vinto l’argento al Grand Prix di Leon e, pur migliorando il punteggio, sono finiti quarti sia alle World Series di Kazan che in quelle di Londra. L’affiatamento della coppia, che vanta nel triplo e mezzo ritornato (coefficiente 3.2) il tuffo meglio assortito del programma, è molto buono. La gara, che vede Cina (Si/Tai) e Canada (Benfeito/Riendeau) due nazioni forse superiori alla media, rimane apertissima. Perché praticamente quasi tutte le quattordici coppie in gara porteranno gli stessi tuffi, sia obbligatori che liberi.

Funky 207С307С dive by Russians @ FINA WS London!!!AWESOME!!!

Posted by Diving in Russia. Прыжки в воду в России on Martedì 5 maggio 2015

L’obiettivo bronzo, quindi, non è utopico. Servirà una prestazione ottima, vero, e i rivali non mancano, ma gli azzurri possono giocarsela. Attenzione a Russia (i padroni di casa puntano sugli affiatati Timoshinina/Shleikher, con un super incrocio tra triplo e mezzo indietro e triplo e mezzo rovesciato che può fare la differenza anche grazie al coefficiente di 3.4), Messico (Espinosa/Ocampo, più volte sul podio alle World Series), Francia (Marino/Auffret, atleti molto talentuosi da 10 metri) e Australia (Wu/Bedggood). Verosimilmente la lotta al podio sarà tra queste nazioni, l’Italia non parte battuta.

AGGIORNAMENTO 25/7 h 9.27: Maicol Verzotto prenderà regolarmente parte alla gara, come scritto su Twitter.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Ibola Nagy Facebook (Batki-Verzotto argento al GP di Leon a Pasqua)

Lascia un commento

Top